menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Dopo la lite con il padre si barrica in casa con le armi

Un giovane di 24 anni si è rifiutato di aprire la porta dell'abitazione, all'interno armi da caccia: poi l'intervento dei Carabinieri

I vicini hanno sentito le urla provenire dall'appartamento di borgo San Giuseppe ed hanno chiamato i Carabinieri, che sono intervenuti sul posto per cercare di riportare la situazione alla normalità. Domenica 11 settembre la tranquillità della Cariparma Running è stata 'disturbata' dall'arrivo di alcune pattuglie dei Carabinieri in seguito ad una lite in corso tra un padre di 70 anni ed il figlio di 24 anni, che vive insieme al genitore e non ha un'occupazione fissa. Già in passato le forze dell'ordine erano intervenute sul posto a seguito di liti. Il ragazzo si è barricato in casa dopo il diverbio ed era deciso a non aprire la porta. All'interno dell'abitazione c'erano armi da caccia e i militari si sono attrezzati con i giubbotti antiproiettili per precauzione, chiedendo al giovane di aprire. Dopo alcuni momenti di tensione la situazione si è sbloccata: fortunatamente il 24enne è uscito senza rendere necessario l'intervento dei Carabinieri. Le armi erano all'interno dell'appartamento: ad un controllo sono risultate regolarmente denunciate. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Festa di Liberazione: ecco il programma del 25 aprile a Parma

Attualità

Vaccino Moderna: Sda consegna oggi altre 21.600 dosi

Attualità

Cgil: assemblea per far ottenere i rimborsi ai rider

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Approvato il decreto: coprifuoco alle 22 fino al 1 giugno

  • Sport

    L'ennesima rimonta avvicina il Parma alla Serie B

  • Cronaca

    Covid: 67 nuovi casi e 3 morti

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento