rotate-mobile
Cronaca

'Lite violenza tra marito e moglie', ma è falso: 51enne denunciato per procurato allarme

L'uomo aveva chiamato 112 e 118 segnalando una lite violenta tra marito e moglie. Sul posto anche i vigili del fuoco. L'uomo però si è finto sorpreso del dispiego di forze. I militari hanno verificato invece che le chiamate provenivano dalla sua utenza.

Denunciato per procurato allarme all'autorità un uomo parmigiano di 51 anni che giorni addietro aveva chiamato il 112, richiedendo un intervento per un ferito nel corso di una lite tra marito e moglie. Una volta arrivati sul posto, la residenza del cinquantunenne in via Magnanini, i carabinieri hanno trovato una pattuglia del 118 che aveva ricevuto una segnalazione simile e quindi hanno tentato di citofonare all'appartamento da cui era provenuta la chiamata, che si trova all'interno di un condominio. Nonostante i numerosi tentativi nessuno rispondeva dall'interno dell'abitazione e temendo il peggio i militari avevano contattato i vigili del fuoco per forzare la porta d'ingresso. Appena questi ultimi sono giunti sul posto e prima che forzassero la porta, il cinquantunenne ha aperto, sorpreso dell'intervento dei carabinieri e del 118. I militari hanno comunque deciso di approfondire, viste le forze sottratte a un servizio per la comunità e hanno verificato che le chiamate provenivano proprio dall'utenza dell'uomo e lo hanno quindi denunciato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

'Lite violenza tra marito e moglie', ma è falso: 51enne denunciato per procurato allarme

ParmaToday è in caricamento