rotate-mobile
Cronaca

A Parma la staffetta "Per non dimenticare": in Comune con gli atleti

E' passata da piazza Garibaldi in ricordo delle stragi di piazza Fontana, piazza della Loggia e della stazione di Bologna

In occasione del 42° anniversario della strage di Bologna la staffetta “Per non dimenticare” ha fatto tappa a Parma. E' stata accolta in piazza Garibaldi dal presidente del Consiglio Comunale Michele Alinovi, con una sosta in Municipio, contraddistinta da uno scambio di doni: il Presidente ha consegnato il gagliardetto del Comune ed i rappresentanti della staffetta hanno ricambiato con una lettera di ringraziamenti da parte dell'Associazione dei familiari delle vittime della strage di Bologna. 

Anche quest'anno i podisti partecipanti, alternandosi con la staffetta, percorrono circa 300 chilometri per restituire alla memoria collettiva le vittime di tre delle pagine più tristi della storia italiana, legate da un tragico filo rosso: Milano, Brescia e Bologna. Tre città che, in momenti diversi, sono state teatro di stragi che colpirono al cuore l'Italia: quella di piazza Fontana, di piazza della Loggia e della stazione di Bologna. 

La staffetta è infatti partita da Milano, ha sostato a Brescia e arriverà domani, martedì 2 agosto, a Bologna, nell'anniversario della strage alla stazione, per unirsi ad altre staffette, provenienti da diverse parti d’Italia, che percorreranno il corteo al quale parteciperanno con il gonfalone del Comune di Parma, il presidente del Consiglio Comunale Michele Alinovi e l’Assessore all’Ambiente Gianluca Borghi "In occasione della commemorazione della strage di Bologna – ha ricordato il Presidente del Consiglio Comunale, Michele Alinovi – Parma ci sarà, come ogni anno. È necessario, oggi più che mai, ricordare, soprattutto per i giovani. La strage di Bologna ha segnato una pagina drammatica e vergognosa nella storia del nostro Paese. Il suo ricordo è un momento carico di significato e contenuti per ribadire il valore della democrazia, della libertà e dire no alla violenza ed alla sopraffazione dello stragismo, pericolosa deriva verso l’autoritarismo”.  

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Parma la staffetta "Per non dimenticare": in Comune con gli atleti

ParmaToday è in caricamento