menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Aeroporto, scadenza il 31 maggio. Pallini: "Le parole di Bonaccini non tranquillizzano"

Aeroporto, ancora incertezze sul futuro. Il presidente Amici dell'Aeroporto interviene dopo le parole del presidente della Regione Emilia-Romagna Stefano Bonaccini e la decisione di fissare per il 31 maggio la data entro la quale la ricapitalizzazione dovrà essere conclusa

Aeroporto, ancora incertezze sul futuro. Il presidente Amici dell'Aeroporto interviene dopo le parole del presidente della Regione Emilia-Romagna Stefano Bonaccini e la decisione di fissare per il 31 maggio la data entro la quale la ricapitalizzazione dovrà essere conclusa. "Sono già passate più di tre settimane dall'assemblea dei soci Sogeap -si legge in una nota di Fabrizio Pallini, presidente Amici dell'Aeroporto- che ha deciso di procrastinare la vita dell'aeroporto Giuseppe Verdi fino al 31 maggio. La ricapitalizzazione gestionale dovrà essere conclusa entro questa data, per scongiurare la chiusura definitiva dello scalo. Il tempo scorre veloce e sembra rallentata la corsa per recuperare i finanziamenti necessari per il raggiungimento di tale scopo.

Non ci confortano certo le dichiarazione che giungono dalla Regione, notoriamente Bologno-centrica , sostenere che è il Governo fondamentale per il Verdi, così come non ci tranquillizzano affatto le dichiarazioni positive rilasciare venerdì dell'assessore regionale Stefano Bonacini in visita a Fidenza. Non occorrono parole per essere credibili, ma un vero interessamento. L'accaparramento da parte di Bologna anche della tratta per Cagliari, non è certo un buon biglietto da visita.

A tal proposito sollecitiamo il sindaco a far sentire la sua voce in Regione sostenendo quanto l'aeroporto di Parma possa esser importante come scalo Medio-Padano, con l'importanza e la potenzialità ad esso connesse. Chieda inoltre, al di là delle affermazioni di facciata, fatti concreti per il rilancio e la salvaguardia del Verdi per i territori ad esso interessati.

“Amici dell'Aeroporto”, la neo associazione nata per la tutela del Verdi, continua con rinnovata forza la propria opera di raccolta e sensibilizzazione per l'aeroporto di Parma. Stiamo attendendo anche risposte concrete dalle istituzioni e dalle forze economiche del territorio, che speriamo non tardino ad arrivare. Fino ad ora il nostro intendimento è stato quello costruttivo e persuasivo, ma se non saremo ascoltati, inizieremo anche ad alzare i toni con tutti i mancati interlocutori. Purtroppo gli avvenimenti negativi legati a Parma in questo periodo si susseguono in maniera incredibile. Non permettiamo che la chiusura del Verdi contribuisca anch'essa al declino della città. Nel frattempo procede alacremente la nostra raccolta che si protrarrà fino all'ultimo giorno.  Ricordiamo quanto sia importante per la salvezza del nostro scalo, anche un piccolo contributo da parte di tutti. Molti lo hanno già fatto , ma lontana è ancora la meta.  Non mettiamoci nelle condizioni ancora una volta di rimpiangere le decisioni del nostro passato.  Cerchiamo, almeno per una volta, di essere noi i protagonisti di una grande azione per Parma. Per associarsi e contribuire alla salvezza del Verdi Si può versare sul conto corrente  Sede 2 della Cariparma Iban : IT 34 Q 06230 12780 0000 3640 6886 per informazioni più dettagliate tel. 339.232.55.95.  Presto anche un punto raccolta all'interno dello scalo".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Viaggi in Europa: ecco cos'è il passaporto Covid

Attualità

Covid: a Parma quasi 45 mila vaccinazioni

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Parma rischia di finire in zona rossa

  • Cronaca

    Firmato il Dpcm: tutte le restrizioni fino a Pasqua

  • Cronaca

    Covid: scendono i casi, salgono i morti

  • Cronaca

    Oggi il Dpcm: le scuole a Parma verranno chiuse?

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento