rotate-mobile
Mercoledì, 24 Aprile 2024
Cronaca

Aggrediscono il coinquilino colpendolo alla testa con un fornello, bloccati in autobus: in tasca avevano cocaina e hashish

Denunciati un 25enne e un 34enne egiziani

Prima hanno aggredito il coinquilino, colpendolo alla testa con un fornello, poi sono saliti a bordo di un autobus ma sono stati subito fermati dai carabinieri. In tasca avevano anche alcuni grammi di droga: un pezzo di hashish di 21 grammi e 20 dosi di cocaina nascoste negli slip, per un peso complessivo di 15 grammi. Due stranieri, un 25enne e un 34enne entrambi egiziani, sono stati denunciati per il reato di detenzione di stupefacente ai fini di spaccio mentre uno dei due anche di minaccia e lesioni per aver aggredito il compagno. 

Domenica 3 marzo, verso le ore 09.30 del mattino la Centrale Operativa inviava due autoradio della Sezione Radiomobile in via S. Leonardo in quanto
un cittadino straniero riferiva di essere stato vittima di una aggressione da parte di due coinquilini. Le pattuglie già in zona, in brevissimo tempo hanno raggiunto l’obiettivo dove era presente il cittadino straniero che aveva lamentato l’aggressione il quale, in modo concitato riferiva che nel corso di un litigio con due suoi coinquilini era stato colpito alla testa con un fornello e che gli aggressori si erano allontanati da pochissimo, fornendone la descrizione
dell’abbigliamento. 

Ricevuta la segnalazione, una pattuglia della Sezione radiomobile che si trovava in zona ha notato due stranieri, corrispondenti alla descrizione che in tutta fretta stavano salendo su di un autobus. A questo punto la pattuglia, fermava l’autobus e faceva scendere i due stranieri che venivano accompagnati in Caserma per procedere con i necessari accertamenti.

Sottoposti a perquisizione personale il 25enne veniva trovato in possesso, occultato sotto i pantaloni di un pezzo di hashish di 21 grammi, il 34enne occultati negli slip, di 20 “buste” ovvero 20 dosi di cocaina per un peso complessivo di 15 grammi. Al termine dell’operazione per entrambi i fermati è scattata la denuncia in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Parma per il reato di detenzione di stupefacente ai fini di spaccio. Il 34 dovrà rispondere altresì di minaccia e lesioni in danno del coinquilino.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aggrediscono il coinquilino colpendolo alla testa con un fornello, bloccati in autobus: in tasca avevano cocaina e hashish

ParmaToday è in caricamento