rotate-mobile
Lunedì, 16 Maggio 2022
Cronaca Langhirano

Giardiniere aggredito a badilate, il 30enne è stato colpito tre volte: ferita di 10 centimetri al volto

Si chiarisce la presunta dinamica dell'episodio di Cozzano: i carabinieri di Langhirano stanno indagando per mettere insieme tutti i dettagli

lo avrebbe colpito tre volte, due da dietro: prima sulle spalle e poi sulla schiena dopodichè si è girato e lo avrebbe colpito anche in faccia. Si delinea meglio l'episodio che si è verificato nel pomeriggio di sabato a Cozzano, frazione di Langhirano. Un 30enne, che stava lavorando presso un'abitazione del paese come giardiniere è stata affrontato, prima a parole e poi con un badile, da un uomo di 50 anni, residente nella casa a fianco. I motivi dell'aggressione sarebbero futili: l'uomo si sarebbe lamentato del modo in cui il giardiniere stava spazzando le foglie, dicendo che faceva troppa polvere. Dopo le urla, secondo la versione della vittima e come hanno confermato i carabinieri, il 50enne sarebbe andato su tutte le furie ed avrebbe imbracciato il badile, per poi colpire il lavoratore per tre volte, provocandoli una ferita di 10 centimetri al volto. Il 30enne, soccorso dagli operatori del 118, ha avuto 20 giorni di prognosi. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giardiniere aggredito a badilate, il 30enne è stato colpito tre volte: ferita di 10 centimetri al volto

ParmaToday è in caricamento