Albareto, fungaiolo si perde nei boschi: intervento del Soccorso Alpino

Il sessantenne era nel bosco con il padre ottantaduenne

Intervento nella mattina di Martedì 18 Ottobre per i tecnici della Stazione “Monte Orsaro” del Corpo Nazionale di Soccorso Alpino e Speleologico di Parma, che insieme ai Vigili del Fuoco di Borgotaro sono stati impegnati nella ricerca di un fungaiolo persosi nei boschi poco sopra l’abitato di Montegroppo, nel comune di Albareto, sul versante nord del Monte Gottero. L’uomo, un sessantenne residente in provincia di Parma, si era addentrato insieme al padre di ottantadue anni nel bosco, alla ricerca di funghi. I due avevano deciso di dividersi una volta entrati nella macchia, ma il figlio dopo poco ha perso l’orientamento. E’ stato lo stesso sfortunato escursionista a dare l’allarme – poco prima delle 12.00 - contattando il padre ed i soccorsi; sono immediatamente confluite sul posto squadre del Soccorso Alpino e dei Vigili del Fuoco Volontari di Borgotaro, che hanno iniziato a scandagliare i tanti sentieri che attraversano i pendii boscosi. Dopo circa due ore, l’uomo è riuscito ad individuare una carrareccia in discesa: percorrendola è arrivato alle prime abitazioni della frazione di Boschetto (Albareto), mettendosi in contatto telefonico con i soccorritori. Stanco e infreddolito, ma in buone condizioni di salute, è stato condotto dal padre per far rientro verso la pianura.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Telefonate per cambiare contratti luce e gas: Federconsumatori mette in guardia gli utenti

  • Bomba d'acqua a Parma: allagamenti e disagi alla circolazione stradale

  • Fatture false, società fantasma e fondi di denaro 'occulti' per evadere il fisco, tre arresti: sequestrati immobili di lusso

  • Assicuratore-pusher 37enne gestiva un traffico di marijuana e hashish in Università: quattro arresti

  • Gioca 5 euro e vince 66 milioni di euro: maxi vincita al Superenalotto a Basilicagoiano

  • Lista delle 20 città più belle d’Italia: Fontanellato all'ottavo posto

Torna su
ParmaToday è in caricamento