Sabato, 19 Giugno 2021
Cronaca

Alta velocità a Parma, la Lega: "Pizzarotti chieda di più alla Regione"

"E' probabilmente lì che, nonostante le tante promesse di si trovano le più forti resistenze alle realizzazioni di quelle opere come di altre che sarebbero vitali per il futuro del nostro territorio"

Sulla fermata dei treni dell'alta velocità a Parma e il riordino della viabilità di accesso alle Fiere il sindaco Federico Pizzarotti "dovrebbe indirizzare le richieste non solo al Governo ma anche e soprattutto alla Regione. È probabilmente lì che, nonostante le tante promesse di si trovano le più forti resistenze alle realizzazioni di quelle opere come di altre che sarebbero vitali per il futuro del nostro territorio". Lo afferma Fabio Rainieri, vicepresidente dell'Assemblea legislativa dell'Emilia-Romagna ed esponente della Lega, dopo la lettera inviata ieri dal primo cittadino al ministro Enrico Giovannini. Rainieri ricorda che il presidente Stefano Bonaccini si è espresso a favore delle opere per il territorio ducale due volte: "In campagna elettorale per la sua rielezione a inizio 2020 e qualche mese più tardi, quando fece tappa dalle nostre parti nel suo tour post elezioni e post lockdown della prima ondata pandemica".

In quella seconda occasione, "nel tentativo di aumentare gli obiettivi di Parma su cui doveva sparare il potente bazooka finanziario per il rilancio dell'Emilia-Romagna, si parlò di uno studio di fattibilità di cui non si è più saputo nulla", sottolinea l'esponente del Carroccio. Di certo, invece, "tutti ricordano dei malumori che emersero senza tanti fronzoli a Reggio Emilia, compreso il sindaco Vecchi, un altro che dovrebbe essere amico di Pizzarotti, quando si prospettò l'idea che la nuova fermata a Baganzola avrebbe ridimensionato quella di Calatrava nel capoluogo reggiano".

Quanto all'ampio potenziamento della viabilità stradale per le Fiere, "dato che sarebbe vitale e urgente per mantenere il grado di primo livello per lo stesso polo fieristico, come consiglieri regionali della Lega, alla Giunta regionale avevamo chiesto uno sforzo di pianificazione oltre che di progettazione finanziaria già a partire dal bilancio regionale per il corrente anno 2021, ma non abbiamo ricevuto nessuna risposta", fa presente Rainieri. Comunque, conclude, "ben venga che Pizzarotti faccia richieste per le infrastrutture del territorio, dopo nove lunghi anni di amministrazione in cui non se ne è occupato granchè perché più interessato ad eventi e riconoscimenti alla città. Peccato però che dimentica gli interlocutori più importanti a cui rivolgersi".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alta velocità a Parma, la Lega: "Pizzarotti chieda di più alla Regione"

ParmaToday è in caricamento