menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Angelo Franzè a Pronto Elisir per parlare di patologie addominali

Sintomi, cause e terapie di colite, stipsi e gonfiori addominali sotto la lente di ingrandimento nella puntata in onda domenica 19 giugno alle 20.20 su Rai3

Domenica 19 giugno Angelo Franzè, direttore della struttura complessa Gastroenterologia ed endoscopia digestiva e del dipartimento integrato Medico polispecialistico dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Parma, sarà ospite di Michele Mirabella nella trasmissione Pronto Elisir, in onda alle 20.20 su Rai3.

Il prof. Franzè parlerà della colite e di alcune patologie associate, come il colon irritabile, spiegandone le cause e i sintomi, indicando le terapie più efficaci. In primo piano anche i sintomi di difficile interpretazione, come i gonfiori addominali che, se non indagati in maniera corretta, possono essere imputati solo a stress o alterazioni della sfera psicosomatica, anche quando dipendono da intolleranze alimentari o da fermentazioni batteriche anomale per eccessiva crescita nell’intestino dei batteri. Si parlerà anche di diagnosi e cura della stipsi, la patologia che colpisce soprattutto le donne e il 40% circa degli anziani, e di prevenzione della diarrea, in particolare nelle stagioni estive.

Su questi argomenti, approfonditi con linguaggio semplice e chiaro, il prof. Franzè risponderà in diretta ai quesiti posti dal pubblico presente in studio o rivolti telefonicamente dagli spettatori.

Pronto Elisir è la versione estiva, più breve, della celebre trasmissione sulla salute condotta da Mirabella. L’edizione estiva si concentra sulla prevenzione e i corretti stili di vita, senza tralasciare il consueto approfondimento agli argomenti di salute (due per ogni puntata) e un focus sui centri di eccellenza nazionali per diagnosi e terapia.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Inquinamento: via libera ai diesel Euro 4 fino a lunedì 8 marzo

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid: più di 200 casi ma nessun decesso

  • Cronaca

    Vaccini anti-Covid, a Parma superata quota 50.000

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento