Domenica, 16 Maggio 2021
Cronaca Oltretorrente / piazza la pira

Giovane arrestato il 1° gennaio. La denuncia della madre: "Perchè non hanno ascoltato i testimoni?"

Il 1° gennaio un giovane parmigiano di 31 anni è stato arrestato dai Carabinieri per resistenza a pubblico ufficiale e lesioni. "Ha aizzato il suo rottweiler che ha morso un militare". Ma la madre ci scrive e replica: "Perchè nessuno ha ascoltato i testimoni?"

E' un caso controverso quello del 31enne arrestato mercoledì 1° gennaio presso la sua casa in piazza La Pira. Per i Carabinieri si tratta di un arresto per resistenza a pubblico ufficiale e lesioni. Per la madre del ragazzo, invece, che ci ha scritto nello spazio commenti, i fatti riportati non corrispondono alla realtà: "Perchè nessuno parla della ragazza presente all'interno della casa e degli altri testimoni che nessuno vuole ascoltare?"

LA NOTA DEI CARABINIERI. "E' stato definito un cane fedele il rottweiler -si legge in una nota dei Carabinieri di Parma- che sotto l'ordine del padrone ha ferito un carabiniere attaccandolo alla gamba sinistra. E' successo nel tardo pomeriggio di mercoledì 1 gennaio quando un appuntato della stazione dei Carabinieri dell'Oltretorrente si è recato a casa di N.W. - un 31enne parmigiano pregiudicato - nel corso dei consueti controlli dei detenuti agli arresti domiciliari. Questa volta, però, quando l'appuntato è entrato in casa, un appartamento in piazza La Pira, ha sentito un forte odore di marijuana e ha chiesto spiegazioni, notando contemporaneamente un "tritaerba" sul tavolo della cucina. Una situazione compromettente da cui il detenuto ha tentato tirarsi fuori buttando via la droga cha aveva in un cassetto.

A quel punto, di fronte all'agitazione del ragazzo, l'appuntato ha chiamato in aiuto il collega che lo attendeva in auto e nel frattempo ha cercato di fermare il detenuto mettendogli una delle manette ai polsi. E' stato in quel momento che N.W. ha chiamato il suo rottweiler e lo ha aizzato contro l'appuntato. Un morso stretto al bicipite femorale che poteva comportare serie conseguenze se non fosse immediatamente sopraggiunto il secondo carabiniere che di fronte a quella scena, vedendo il cane che stava per attaccare anche lui, ha tirato fuori la pistola intimando al padrone di richiamarlo. Solo di fronte a quella minaccia, e approfittando del momento di confusione, N.W. è riuscito a spingere fuori i due carabinieri e a barricarsi in casa con il suo cane. E' stato necessario l'intervento di un'altra pattuglia e della madre del ragazzo per farlo uscire.

Il 31enne è stato accusato di resistenza e lesioni a pubblico ufficiale, inoltre nella sua abitazione sono state trovate anche sostanze dopanti senza prescrizione medica. Oggi nel processo per direttissima è stato convalidato l'arresto e il giovane è stato trasferito in carcere. Il carabiniere attaccato dal rottweiler ha riportato ferite guaribili in 10 giorni ed è stato sottoposto alla profilassi per l'antirabbia e l'antitetanica. Il cane, invece, dopo i controlli previsti dall'Ausl vivrà con la madre del detenuto".

LA DENUNCIA DELLA MADRE. Rosetta Fagone, la madre del ragazzo arrestato ci ha scritto nello spazio commenti. "ERosetta :: Profilo dell'utente su ParmaToday
„E
la ragazza testimone che era in casa e durante l'arrivo del carabiniere dove è sparita che nessuno ne parla? e tutti gli altri testimoni che nessuno vuole ascoltare? E' stato fatto un complotto verso questo ragazzo tra forze dell'ordine e altri... non è affatto vero nulla di ciò che hanno detto e fatto".
E ancora: "Rosetta :: Profilo dell'utente su ParmaToday
Scusate ho dimenticato un altra cosa giusto per ribadire a molte bugie ........ nella mia cucina non c'è nessun tavolo". 


 

Potrebbe interessarti: https://www.parmatoday.it/user/profile/rosetta/64658574051093/
Seguici su Facebook: https://www.facebook.com/ParmaToday

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giovane arrestato il 1° gennaio. La denuncia della madre: "Perchè non hanno ascoltato i testimoni?"

ParmaToday è in caricamento