menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Molestie, telefonate ossessive e agguati sotto casa: 50enne in manette per stalking

Il Nucleo Antiviolenza della Municipale ha arrestato l'uomo davanti al luogo di lavoro della vittima, una donna di 50 anni che è stata vessata e minacciata per mesi: era pronto all'ennesimo appostamento molesto

Nel corso della giornata di ieri, giovedì 2 marzo, gli agenti di Polizia Municipale hanno proceduto all'arresto del cittadino albanese M.A., 50 enne senza fissa dimora, presente sul nostro territorio da anni, per il reato di stalking, commesso e reiterato anche con l’uso di strumenti tecnologici. La vittima del molestatore è una donna cinquantenne, parmigiana e coniugata, tormentata purtroppo già a partire dal 2013, con condotte reiterate anche recentemente. Per la vittima sono stati anni di ansia, apprensione continua, paura, vessazioni, con un sensibile danno esistenziale causato dal comportamento molesto dell'uomo, che era giunto al punto di cercarla ed aspettarla anche sotto casa, non solo sul luogo di lavoro.

Vittime, insieme alla donna, anche i componenti della sua famiglia, che, come lei, sono stati derubati della legittima possibilità di sentirsi al sicuro all’interno della propria abitazione, nell’intimità del proprio nucleo familiare, a causa delle reiterate molestie dello stalker, che contattava la signora anche sul numero di casa, con messaggi continui e telefonate ad ogni ora del giorno e della notte. L'ARRESTO

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Aeroporto: da Parma nuovi voli verso Olbia

Ultime di Oggi
  • Sport

    Altro tonfo, il Parma perde partita e speranze di salvarsi

  • Cronaca

    Covid, salgono i contagi: quasi 200 in 24 ore

  • Cronaca

    Parma torna arancione: ecco cosa cambia da lunedì

  • Cronaca

    Vaccino: al via le prenotazioni per chi ha dai 70 ai 74 anni

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento