Artie, il social network parmigiano per Android. Inizia la rivoluzione social

Si chiama Artie ed è un nuovo social network tutto sviluppato da due programmatori parmigiani, presentato a Parmacamp. E' il primo a combinare la tecnologia gps e wifi: si possono condividere gli itinerari

Si chiama Artie ed è un nuovo social network tutto italiano basato sulla geolocalizzazione (GPS, reti Wifi, tc). Creato da due giovani informatici parmigiani, Artie è per ora disponibile solo per Android e scaricabile gratuitamente da Google Play. Il passo che porterà l’applicativo ad adattarsi anche agli altri sistemi operativi è comunque dietro l’angolo. Quello su Android può in effetti essere considerato un anticipo, la fase embrionale, e tuttavia completa, di un futuro assolutamente prossimo.

Sono già tante le piattaforme social che hanno guardato con interesse alla geolocalizzazione ma Artie è il primo applicativo in assoluto a combinare la tecnologia gps e wifi perché gli utenti online possano essere visualizzati sulla mappa in tempo reale. Chiunque s’iscriva ad Artie, attivando il dispositivo gps sul proprio telefonino potrà essere visualizzato sulla mappa in modalità pubblica, o ristretta ai propri gruppi di amici. All’utente è ovviamente lasciata piena libertà di condividere o meno i propri spostamenti con tutti o solo con chi ha già stretto amicizia.

A spostarsi sulla mappa è un “clone”, una rappresentazione dell’utente creata dall’utente stesso con la scelta dell’aspetto, degli abiti e degli accessori da usare e da combinare secondo l’umore e l’occasione. Naturalmente è possibile pubblicare foto, ma una delle parti più interessanti è forse la registrazione di itinerari che possono diventare quasi un diario di viaggio da condividere con gli amici, segnalando i luoghi visitati, i locali o i negozi che più sono piaciuti. Non solo un modo per vedere chi abbiamo intorno quindi, ma una vera e propria rete social che consente di scambiare immagini, messaggi, commenti vocali e percorsi. Artie può inoltre essere usato anche da pc, attraverso il sito internet artie-world.com: attivando le reti Wifi del proprio portatile è infatti possibile essere localizzati.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Se dovesse rendersi necessario, Artie permette inoltre di inviare un segnale di soccorso ad amici e persone che si trovano nelle vicinanze che vengono immediatamente allertate dell’emergenza. Altro discorso è quello che riguarda aziende ed esercizi commerciali: Artie è fatto anche per loro, che possono iscriversi da pc con un profilo dedicato e segnalare sulla mappa dove si trovano, rendendosi visibili a tutti gli utenti, che potranno essere anche aggiornati su promozioni ed eventi.

Artie nasce dall’idea che essere fisicamente vicini, possa essere già un buon motivo per fare amicizia: il social si basa infatti sull’idea che interessi comuni, luoghi preferiti e frequentazioni simili, riescano naturalmente a raggruppare persone che possano piacersi, che abbiano qualcosa da dirsi o un motivo per conoscersi. Artie nasce da un concetto rivoluzionario per i social network: basta stare in casa e nascondersi dietro a uno schermo. Fuori c’è un mondo di persone che si muovono e che hanno voglia di essere trovate, che hanno voglia d’incontrare e conoscere.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Referendum del 20 e 21 settembre: tutte le informazioni sul voto

  • Covid: a Parma sei positività tra il personale scolastico

  • Il Babbo più Bello d'Italia è il parmigiano Alessio Chiriani 

  • Parma-Krause: in arrivo i milioni degli americani

  • Apre un bed and breakfast ma non comunica le generalità dei clienti alla Questura: titolare denunciata

  • Il Covid torna ad uccidere: muore una donna

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento