Cronaca

Hands, l'impronta della vita nelle nostre mani. Il 16 anteprima all'Astra del social movie

Si intitola Hands il primo social movie realizzato in Italia. Ciascuno dei componenti della community ha potuto realizzare in piena libertà il proprio filmato, dovendosi attenere ad un'unica regola: raccontare il rapporto esistente tra l'uomo e le mani

Si intitola Hands il primo social movie realizzato in Italia. Lo ha prodotto Studio Kairòs, società di Parma specializzata in comunicazione audiovisiva e multimediale, utilizzando il crowdsourcing. Che cos’è il crowdsourcing? Una metodologia che consiste nel raccogliere materiali filmati da una base di autori molto ampia che sostituisce la tradizionale troupe. Sui filmati girati dalle persone coinvolte nel progetto lavorano dei professionisti per la realizzazione di un film collettivo. GUARDA IL TRAILER

È stato Ridley Scott a applicare al cinema questo processo dando vita, in collaborazione con Youtube, al film Life in a Day del 2012. Per la realizzazione di Hands è stata coinvolta una community di 500 persone che ha prodotto circa 150 contributi filmati. Ciascuno dei componenti della community ha potuto realizzare in piena libertà il proprio filmato, dovendosi attenere ad un'unica regola: raccontare il rapporto esistente tra l'uomo e le mani. Perché come dice il titolo del film, sono proprio le mani ad essere al centro del racconto. Strumenti indispensabili all’evoluzione della specie umana come del singolo individuo, le mani ci accompagnano nel corso della nostra esperienza terrena aiutandoci a comunicare, lavorare, costruire, inventare.

Al progetto Hands hanno partecipato videomaker professionisti, appassionati o semplici utenti desiderosi di mettersi alla prova in un'iniziativa collettiva. Gli strumenti di ripresa utilizzati sono stati i più vari: videocamere, tablet e naturalmente gli inseparabili telefonini.
Studio Kairòs ha organizzato la comunicazione del progetto sui media on-line e sui social, ha curato la raccolta dei contributi, la successiva archiviazione e il montaggio dei filmati pervenuti sul portale di Hands. Hands è un mediometraggio della durata di 45 minuti. Il film è un emozionante viaggio nella vita dell'uomo in cui le mani sono protagoniste dalla prima all'ultima scena. Il progetto, partito la scorsa estate, è stato supportato dal fondo sociale europeo attraverso la Regione Emilia-Romagna e il consorzio Spinner. In fase di ultimazione del montaggio Hands ha ottenuto il patrocinio del Comune di Parma, assessorato alla Cultura.

Lunedì 16 giugno, alle ore 21, al Cinema Astra sarà proiettato il documentario Hands nel corso di una serata organizzata da Studio Kairòs con la collaborazione del Comune di Parma.
La proiezione sarà introdotta da Filiberto Molossi, giornalista e critico cinematografico della Gazzetta di Parma, e da Michele Guerra, ricercatore del Dipartimento di Lettere dell'Università di Parma.
L’ingresso è a inviti, per partecipare e prenotare un posto in sala è sufficiente inviare una mail a hands.kairos@gmail.com oppure telefonare allo 0521/1523187 dal lunedì al venerdì, dalle alle 9:00 alle 13:00. Gli ulteriori posti disponibili saranno assegnati pochi minuti prima della proiezione al botteghino del Cinema Astra.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Hands, l'impronta della vita nelle nostre mani. Il 16 anteprima all'Astra del social movie

ParmaToday è in caricamento