menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Avis, 'Come dice il proverbio': tutta la creatività della donazione

Si è concluso il contest che ha visto l'invio di 397 proverbi. Dieci opere sono state esposte in città per la campagna 2012. Il presidente Scaltriti: "Per andare avanti bisogna portare nuove idee"

Partecipare, Creare, Donare. Tre parole chiave, tre concetti ben precisi. Coinvolgere i cittadini e le cittadine, essere creativi e ribadire l'importanza sociale e culturale della donazione di sangue. E' ormai da tempo che l'Avis Provinciale di Parma fa della sensibilizzazione un'azione creativa, aperta alla città. Così il valore del proverbio diventa il valore sociale di una comunità. Il contest 'Come dice il proverbio', avviato il 14 giugno del 2011 in collaborazione con il Gruppo Comunicare con la 'sponda' online di Parma Today è stato un successo, oltre le aspettative. I cittadini hanno partecipato, inviando 379 proverbi in poco meno di tre mesi tramite il nostro quotidiano on line.



Ne sono stati selezionati 10 tra i più creativi e divertenti, tramite i quali è stata realizzata la Campagna di Sensibilizzazione 2012. La città è stata invasa dai manifesti con i 10 slogan selezionati. Stamattina nella sede dell'Avis Provinciale San Pancrazio il presidente provinciale Giuseppe Scaltriti ha tirato le fila del contest. “Sono soddisfatto per come si è svolto il contest e per la grande partecipazione che c'è stata. Sono arrivate tantissime proposte, tutte molto valide. Ciò dimostra che c'è una riscoperta dei valori di una volta. I proverbi infatti sono da sempre fonte di saggezza popolare. Per andare avanti bisogna sempre portare nuove idee: penso che mostrare alla gente il concetto di donazione serva almeno a mantenere quello che c'è".

"Posso solo farmi i complimenti- ha dichiarato l'assessore alla Politiche Sociali della Provincia di Parma Marcella Saccani- ed esprimere gratitudine per il clima che l'Avis sa creare. Vedo con favore lo sviluppo di questa progettualità moderna che ha come riferimento i giovani, che rappresentano il futuro di tutti noi. Questo progetto mi sembra straordinario: ho anche il mio proverbio preferito 'Quando il gioco si fa duro i duri cominciano a donare'. Progetti come questo rappresentano proprio quel welfare di comunità di cui si parla in questo periodo".

L'Avis Provinciale di Parma ha poi consegnato una targa di riconoscimento ai giovani dell'associazione 'Non solo Teatro' che hanno collaborato per la messa in pratica del progetto relativo alla donazione ed al teatro che è stato portato nei mesi scorsi nelle scuole di Felino, Sala Baganza e Calestano. Una rivisitazione dello spettacolo 'Cosa fa vivere gli uomini' tratto da un testo di Tolstoj.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Ponte Verdi sul Po: chiusura totale domenica 28 febbraio

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid: vaccinato il 10% dei cittadini di Parma e provincia

  • Cronaca

    Oltre 60 nuovi casi e tre morti

  • Cronaca

    Verso il nuovo Dpcm: tra zone rosse e stop agli spostamenti

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento