Cittadella, sfida tra bande di giovanissimi. E spuntano i coltelli

I due gruppi hanno fissato l'appuntamento tramite Facebook per le 16.30 di ieri: il 'regolamento di conti' per una ragazza. Un 14enne e un 15enne incensurati sono stati denunciati per porto di oggetti atti ad affondere

Si sono dati appuntamento all’ingresso del Parco della Cittadella per regolare alcuni ‘conti in sospeso’. Alla base del chiarimento, una disputa riguardante una ragazza. Così due giovani hanno fissato l’incontro tramite Facebook per le ore 16,30. In realtà si sono presentati sul posto due gruppetti, intenzionati a dare man forte ciascuno al proprio amico. L’episodio, tuttavia, ha assunto dei contorni più gravi, dal momento che due dei giovani accorsi, per incutere maggior timore ai ‘rivali’, avevano portato con sé due piccoli coltellini

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La discussione non è degenerata in atti di violenza, ma un testimone ha segnalato alla Polizia la presenza di giovani armati di coltello. All’arrivo delle Volanti sono stati compiuti i vari accertamenti per ricostruire l’accaduto, ed all’interno di un cestino porta rifiuti sono stati trovato i due coltellini, che un testimone ha riferito essere stati gettati lì da due ragazzi visti poco prima, e che avevano partecipato all’incontro tra i due gruppi. Di conseguenza, per questi due minori, entrambi residenti a Parma ed incensurati, di anni quattordici e quindici, è scattata la denuncia a piede libero per il porto di armi od oggetti atti ad offendere.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid: a Parma sei positività tra il personale scolastico

  • Referendum del 20 e 21 settembre: tutte le informazioni sul voto

  • Coronavirus, Parma seconda in regione per numero di casi: 21 in più

  • Il Babbo più Bello d'Italia è il parmigiano Alessio Chiriani 

  • Parma-Krause: in arrivo i milioni degli americani

  • Apre un bed and breakfast ma non comunica le generalità dei clienti alla Questura: titolare denunciata

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento