menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ex-scuola di Castelnuovo di Baganzola: arrivano i primi 14 profughi

Alle ore 18.15 del 3 settembre sono arrivati su un autobus della Tep i primi 14 profughi che troveranno accoglienza temporanea all'interno della struttura scelta dalla Prefettura. Protesta del Comitato Golese SiCura e di Casa Pound

Sono arrivati oggi, giovedì 3 settembre, alle ore 18.15 al Centro di Accoglienza di Baganzola, al centro di polemiche per le proteste del Comitato Golese SiCura che ha anche promosso una fiaccolata contro la presenza del Centro - 14 profughi che troveranno una sistemazione provvisoria all'interno dell'ex-scuola di Castelnuovo, struttura scelta dalle Istituzioni per l'accoglienza dei profughi. I migranti sono arrivati a bordo di un autobus della Tep, scortato dalla Polizia. Personale della Croce Rossa, organizzazione che si occuperà dell'assistenza ai profughi all'interno del Centro, sta lavorando da giorni per rendere funzionale la struttura. Gli spazi interni, nei giorni scorsi, sono stati allestiti allo scopo di ospitare le persone arrivate oggi. Alcuni aderenti al Comitato Golese SiCura hanno messo in atto una protesta in corrispondenza dell'arrivo dei profughi nell'ex scuola: davanti all'ingresso Polizia e Carabinieri hanno sorvegliato la situazione e garantito l'ordine pubblico. 

presidiobaganzola-2

PROTESTE DI GOLESE SICURA E CASA POUND - "Questa apertura è un vero e proprio schiaffo ai cittadini che hanno messo più di 1600 firme contro il centro, che hanno manifestato in 500 per far sentire la loro voce, e ai quali non è mai stata data la reale possibilità di essere ascoltati poichè tutto era già stato deciso e perchè quella scuola rappresentava una bella torta piena di euro, sulla quale da oggi associazioni e cooperative potranno tranquillamente abbuffarsi sulle spalle dei contribuenti" è quanto sottolinea Pier Paolo Mora di Sovranità, che continua "Avevano detto che sarebbero arrivate famiglie, e invece sono 14 uomini tutti maschi di età compresa tra i 20 e i 40 anni che sono scesi dai pullman neanche fossero in vacanza, ci avevano detto che scappano da nazioni in guerra, ma è inverosimile che scappino solo i maschi lasciando le loro famiglie in paesi che dovrebbero essere devastati dal conflitto."

"Per questo, e per sostenere i baganzolesi e il loro comitato Golese SiCura- conclude Mora- ieri ero presente assieme ai ragazzi di CasaPound, anch' essi sempre in prima linea quando si tratta di difendere il proprio popolo, per protestare davanti al centro d' accoglienza, e ci sarò fino a quando questa scuola non sarà restituita ai cittadini, come per altro era stato promesso dall' attuale sindaco e la sua giunta". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Viaggi in Europa: ecco cos'è il passaporto Covid

Attualità

Covid: a Parma quasi 45 mila vaccinazioni

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Parma scongiura la zona rossa: restiamo arancioni

  • Cronaca

    Vaccino, ora tocca all'Università: i tempi e le modalità

  • Cronaca

    Covid, record di casi a Parma: + 234 e 5 morti

  • Sport

    Serve SuperMan per la salvezza: Dennis pensa in grande

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento