menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sgominata banda rumena dei bancomat: 4 colpi anche a Parma

Due arresti e cinque denunce. Sono stati arrestati dai carabinieri di Piacenza. I ladri installavano una striscia metallica, la 'forchetta', all'interno della fessura di erogazione delle banconote. In un mese bottino di 35 mila euro

Hanno colpito a Parma per quattro volte, così come altre città del Nord Italia, ma la loro base d'appoggio era Piacenza. I carabinieri della città emiliana hanno sgominato una banda di malviventi, di nazionalità rumena senza fissa dimora, che hanno effettuato circa 160 colpi, manomettendo i bancomat degli istituti di credito e degli istituti postali. Il loro 'segreto' era l'utilizzo della cosidetta tecnica della forchetta. Il metodo utilizzato era semplice: i ladri installavano una striscia metallica, la 'forchetta', all'interno della fessura di erogazione delle banconote. Le indagini sono state coordinate dalla procura distrettuale di Bologna che è competente su questo genere di reati.

Questo sistema tratteneva le banconote che gli ignari clienti ritiravano durante il prelievo. Successivamente i malviventi andavano a recuperare i contanti rimasti incastrati nella fessura. Due rumeni sono stati arrestati, altri tre denunciati. Secondo i carabinieri la banda, nel giro di un mese, avrebbe racimolato circa 35.000 euro. Sono tutti accusati di furto aggravato, accesso abusivo a sistemi informatici e utilizzo indebito di carte di credito.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Giro passa da Parma: ecco le tappe e gli orari

Attualità

Vaccino dai 60 ai 64 anni: a Parma 7.400 prenotazioni

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Coronavirus, a Parma 43 casi e un decesso

  • Cronaca

    Il piano di Patrick: voleva uccidere anche Maria Teresa

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento