Alimentare, Barilla contro Plasmon: "Fa pubblicità ingannevole"

Dopo la pubblicità comparsa oggi sui giornali in cui si paragonava un pacco di pasta per bambini Plasmon a uno Barilla, l'azienda parmigiana reagisce: "E' illegale. Prodotti diversi per target"

La pubblicità comparativa

Barilla contro la Plasmon per una pubblicità comparativa fatta sui giornali dall'azienda produttrice di alimenti per l'infanzia. "Con riferimento alla pubblicità Plasmon pubblicata oggi - dice un comunicato dell'azienda di Parma -, Barilla prende atto di un'azione grave e sleale, contraria a tutti i principi di un'informazione chiara e corretta e contraria alla sana concorrenza ed etica comportamentale. Tutti i prodotti alimentari sono regolamentati da precise norme internazionali e nazionali che definiscono in modo preciso i necessari livelli di sicurezza alimentare a completa garanzia della salute delle persone.

I prodotti destinati ad un consumo particolare, come per la fascia di età da 0 a 3 anni, sono soggetti ad un regolamento specifico. Plasmon ha comparato prodotti destinati a consumatori differenti, soggetti quindi a normative diverse e specifiche, con l'intento chiaro di fare leva sulla emotività delle mamme con la conseguenza di creare in loro un senso di panico non giustificato e corretto". Nella pubblicità viene comparata ad esempio una pasta per bambini della Plasmon con una pasta per adulti Barilla, che si chiama 'piccolini Barilla'. Sopra i due pacchi di pasta viene specificato 'pasta per bambini' e 'pasta per adulti'. "In particolare nei fatti - sottolinea Barilla - : nessuno dei prodotti Barilla è rivolto specificatamente ai bambini da 0 a 3 anni; per questo motivo è assolutamente scorretto e ingannevole confrontare pasta per bambini per l'infanzia con pasta che è destinata a uso corrente per tutta la famiglia.

Ancora più nello specifico, la comunicazione di Plasmon è da ritenersi illegale per i seguenti motivi: Plasmon ha comparato prodotti che sono destinati a fasce di consumatori differenti e che, di conseguenza, sono sottoposti a norme vigenti diverse; I prodotti Plasmon, che sono specificamente destinati all'infanzia, sono sottoposti alla Direttiva 2006/125/CE, che ne definisce precisamente caratteristiche e limiti; Il prodotto Barilla comparato è un prodotto ad uso corrente, destinato a tutta la famiglia ma con esclusione degli infanti da 0 a 3 anni, come tale sottoposto ad una legislazione del tutto differente, rispetto alla quale Barilla rispetta tutti i limiti di legge, fra l'altro per quanto attiene la qualità e la sicurezza".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"La fiducia che tantissime mamme ci accordano ogni giorno da oltre 130 anni - conclude l'azienda di Parma - è la diretta dimostrazione che le loro scelte sono fatte con consapevolezza e conoscenza della qualità dei prodotti Barilla. Una pubblicità comparativa scorretta e ingannevole non aiuta a decidere quali prodotti arrivano sulle tavole delle persone, tantomeno una comparativa ingannevole, scorretta ed eticamente biasimevole. A tal proposito, Barilla difenderà in ogni sede competente la propria immagine e diffida chiunque dal diffondere ulteriori notizie illegali e denigratorie".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, manca la manodopera per la coltivazione dei pomodori: ecco come candidarsi

  • Coronavirus, Sepe cuore d'oro: non chiede gli affitti ai suoi inquilini

  • Coronavirus - Parma piange altri 14 morti, 48 nuovi casi: il totale arriva a 2.365

  • Coronavirus: muore a 60 anni l'attivista dei 5 Stelle Cinzia Ferraroni

  • Coronavirus: muore a 54 anni Roberto Bocchi

  • Coronavirus, Parma piange altri 25 morti e 118 nuovi casi: il totale supera i 2.200

Torna su
ParmaToday è in caricamento