Biblioteche, Leggere tra le ruspe: "Ferraris, ritrosia a parlare di ciò che sta succedendo"

Il Comitato riferisce di aver accettato la rischiesta di un confronto sulla situazione delle biblioteche da parte dell'assessore "chiedendo che avvenisse in forma pubblica, ponga fine ad un insensata riservatezza"

"Tra marzo e aprile -si legge in una nota di Leggere tra le ruspe- in seguito alla pubblicazione di un documento nel quale segnalavamo diverse contraddizioni nella scelta del palazzetto Sanvitale come sede della biblioteca di Alice, e che ribadiva invece la necessità di avere biblioteche nei quartieri della città, venivamo contattati dall'assessore alla Cultura del Comune di Parma Laura Ferraris, che ci invitava a un confrontoDopo alcuni giorni rispondevamo affermativamente, chiedendo che questo avvenisse in forma pubblica, per ovvie ragioni di trasparenza e di coinvolgimento della cittadinanza nelle questioni relative alle biblioteche del proprio Comune.

Nella risposta, l'assessore annunciava che un incontro era sì previsto, ma non in quelle modalità, e in data non specificata. In seguito abbiamo continuato a raccogliere le preoccupazioni, le paure, l'amarezza di molte persone che hanno a cuore la sorte delle biblioteche pubbliche a Parma. Le voci, speriamo infondate, di prossima chiusura del Centro Cinema "Lino Ventura" (già sottoposto a pesanti tagli), della Tana dell'Orso, del servizio nell'Ospedale, sono solo un esempio della situazione. Si avverte una forte ritrosia a parlare di ciò che sta bollendo in pentola. In concreto si nota invece la mancanza di opere di manutenzione, ancora più grave dopo un decennio di abbandono.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

All'assessore alla Cultura in carica, in occasione di un eventuale incontro pubblico, chiederemo in prima battuta di invertire la modalità da lei attuata in questi due anni, richiamando l'attenzione su questi due semplici punti: Occorre tenere presente che in assenza di qualsiasi intervento di manutenzione, la situazione delle biblioteche, già scandalosa, non può che peggiorare; una volta appurata l'intenzione di agire, è necessario farlo all'insegna della massima trasparenza e condivisione con la cittadinanza, ponendo fine a una ingiustificata riservatezza".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il Covid torna ad uccidere: muore una donna

  • Aereo precipita a Cremona: muore il pilota 54enne di Fontevivo

  • I Nas di Parma fanno chiudere un bar con il 100% dei lavoratori in nero

  • Il Covid uccide per il secondo giorno consecutivo, muore un uomo: otto casi in più

  • Welcome, Mister President: al via l’era Krause

  • Maxi rissa con i coltelli all'alba all'ex Salamini, quattro feriti: due gravi al Maggiore

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento