Bocconi killer: blitz notturni dei volontari dell'Oipa

Continua l'emergenza polpette avvelenate in città: gli animalisti hanno deciso di monitorare le zone più 'calde'

Emergenza bocconi killer a Parma. Ormai i ritrovamenti di polpette avvelenate sono molto frequenti, in quasi tutti i quartieri della città. L'ultimo caso di ingestione di un boccone ha portato un labrador in fin di vita: le voci che già si erano sollevate contro il fenomeno si sono fatte più intense e qualcuno ha deciso di organizzare passeggiate notturne per tenere d'occhio le zone a rischio. I volontari dell'Oipa infatti escono in strada, girano i quartieri già segnalati e le aree per cani, cercando di monitorare l'area in funzione antiboccone. La campagna del Comune di Parma,  con l'affissione di cartelli informativi in tutta la città ha contribuito a rendere le persone più consapevoli dei rischi, così come i cartelli della Polizia Municipale che avverte in caso di ritrovamento di bocconi sospetti. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuovo focolaio nella Bassa: 33 lavoratori contagiati

  • Blitz contro gli assembramenti: chiuso un locale in via Emilio Lepido

  • Bimbo di 2 anni azzannato da un cane in via Po: è grave in ospedale

  • Coronavirus, a Parma 13 nuovi casi: 9 sono i lavoratori della cooperativa

  • Trovato il corpo del 18enne parmigiano annegato in mare

  • Tragedia: 25enne muore in ospedale 18 mesi dopo l'incidente

Torna su
ParmaToday è in caricamento