Bocconi killer: blitz notturni dei volontari dell'Oipa

Continua l'emergenza polpette avvelenate in città: gli animalisti hanno deciso di monitorare le zone più 'calde'

Emergenza bocconi killer a Parma. Ormai i ritrovamenti di polpette avvelenate sono molto frequenti, in quasi tutti i quartieri della città. L'ultimo caso di ingestione di un boccone ha portato un labrador in fin di vita: le voci che già si erano sollevate contro il fenomeno si sono fatte più intense e qualcuno ha deciso di organizzare passeggiate notturne per tenere d'occhio le zone a rischio. I volontari dell'Oipa infatti escono in strada, girano i quartieri già segnalati e le aree per cani, cercando di monitorare l'area in funzione antiboccone. La campagna del Comune di Parma,  con l'affissione di cartelli informativi in tutta la città ha contribuito a rendere le persone più consapevoli dei rischi, così come i cartelli della Polizia Municipale che avverte in caso di ritrovamento di bocconi sospetti. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragico scontro frontale tra auto e furgone a Parola: muore un 37enne

  • Bollino antifascista, Pizzarotti sul ricorso al Tar: "Proponetelo tutti per un'Italia antifascista"

  • Muore bimbo di 18 mesi: madre accusata di omicidio preterintenzionale

  • Choc in centro: "I ragazzini delle baby gang si lanciano sotto ai bus in marcia"

  • Maltempo, perturbazione in arrivo: da giovedì neve a Parma

  • "Columbus, lo stabilimento di Martorano chiuderà nei primi mesi del 2020: a rischio centinaia di posti"

Torna su
ParmaToday è in caricamento