Borgo Bosazza: tentativo di staccare il gas alle famiglie con bambini

Tensioni in corso davanti alle due palazzine occupate di Borgo Bosazza. Dalle 10.30 è in corso un tentativo di distacco delle utenze del gas che permettono alle 11 famiglie che vivono all'interno degli appartamenti di riscaldarsi e di cucinare: gli abitanti si sono opposti. Sul posto Polizia e Digos

E' l'effetto dell'articolo 5 del Piano Casa approvato dal Governo Renzi: secondo la norma infatti le utenze non possono essere attivate all'interno degli edifici occupati abusivamente. Così stamattina c'è stato un tentativo di distacco del gas nelle due palazzine -di proprietà di un privato- occupate il 18 ottobre 2014 da 11 famiglie con bambini sfrattate dalle proprie abitazioni. Il distacco del gas provocherebbe l'impossibilità di riscaldarsi e di cucinare per le famiglie e per i bambini che vivono all'interno dell'occupazione. 

Stamattina infatti ci sono stati momenti di tensione davanti alle due palazzine occupate nel quartiere Oltretorrente a Parma. Dalle 10.30 è stato avviato un tentativo di distacco delle utenze del gas che permettono alle 11 famiglie che vivono all'interno degli appartamenti di riscaldarsi e di cucinare: insieme a loro anche 8 bambini, tra cui 2 gemelline di 6 giorni, nate il 3 gennaio 2015. Gi abitanti e gli attivisti della Rete Diritti in Casa si sono opposti al distacco e sul posto sono arrivate due pattuglie della Polizia, oltre agli uomini della Digos. Sono presenti anche le auto di Iren con i tecnici che dovrebbero eseguire il distacco del gas. Nessun contatto tra le famiglie, gli attivisti e le forze dell'ordine: alla fine il distacco del gas oggi non avverrà ma, visto l'articolo 5 del Piano Casa, potrà avvenire nei prossimi giorni.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Stanno staccando le utenze a delle famiglie con bambini piccoli -ha dichiarato Katia Torri della Rete Diritti in Casa- tra cui due gemelli appena nati. Queste sono le politiche sociali in Italia: fra l'altro il Governo non ha prorogato il blocco degli sfratti per finita locazione e ci troveremo di fronte ad una situazione disastrosa. Chiediamo che il Prefetto e il Comune di Parma mettano argine all'ondata di devastazione sociale a cui questo porterà e ci rivolgiamo anche ad Iren facciamo presente che a gennaio con temperature sotto lo zero stanno staccando le utenze a bambini appena nati: questo è socialmente inaccettabile"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Referendum del 20 e 21 settembre: tutte le informazioni sul voto

  • Covid: a Parma sei positività tra il personale scolastico

  • Il Covid torna ad uccidere: muore una donna

  • Aereo precipita a Cremona: muore il pilota 54enne di Fontevivo

  • I Nas di Parma fanno chiudere un bar con il 100% dei lavoratori in nero

  • Welcome, Mister President: al via l’era Krause

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento