rotate-mobile
Giovedì, 18 Agosto 2022
Cronaca Polesine Parmense

Pescatori di frodo di notte nella golena del Po: una barca e 600 metri di reti illegali

Blitz dei Carabinieri forestali alle 2.30 di notte nel territorio di Polesine Zibello: a bordo della barca un quintale di pesce già pronto per il mercato dell'Est

Pescavano di notte, con una piccola barca, un gommone e altri due mezzi nella golena del Po, senza alcuna autorizzazione e senza rispettare i regolamenti per le reti, oltre alle norme igienico sanitarie. I Carabinieri della stazione di Polesine-Zibello, insieme ai Carabinieri Forestali di Colorno hanno portato a termine un blitz contro i pescatori di frodo, nella notte tra l'8 ed il 9 marzo. I militari, che stavano pattugliando la zona, hanno notato alcuni mezzi nei pressi della golena e si sono avvicinati. Quattro pescatori di frodo rumeni era impegnati a pescare siluri e carpe, utilizzando una piccola barca, un gommone ed un furgone, sul quale avrebbero dovuto caricare il pesce: stavano utilizzando circa 600 metri di reti illegali, che non rispettano la normativa. UN QUINTALE DI PESCE 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pescatori di frodo di notte nella golena del Po: una barca e 600 metri di reti illegali

ParmaToday è in caricamento