menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il Regno Unito esce dall'Unione Europea

E' il verdetto del referendum sulla Brexit, che ha visto i "Leave" vincere con il 51,9% dei voti, con un vantaggio consistente di oltre un milione di voti sui "Remain". Dopo 43 anni di matrimonio, talvolta burrascoso, Londra divorzia quindi da Bruxelles

Il Regno Unito lascia l'Unione europea. E' il verdetto del referendum sulla Brexit, che ha visto i "Leave" vincere con il 51,9% dei voti, con un vantaggio consistente di oltre un milione di voti sui "Remain". Dopo 43 anni di matrimonio, talvolta burrascoso, Londra divorzia quindi da Bruxelles.

Scossone anche sul fronte politico: il premier David Cameron si dimette. "Ci dovrà essere un nuovo primo ministro e dovrà essere nominato a ottobre. Guiderà i negoziati con l'Ue", ha ammesso. Il leader dei Tory ha già incontrato la regina Elisabetta e si dimetterà ufficialmente tra tre mesi.

Il risultato ha provocato gravi scossoni sui mercati internazionali aperti nella notte. La sterlina ha accusato il colpo, ampliando le perdite sul dollaro a 1,33. Nella seconda parte delle contrattazioni, la Borsa di Tokyo sta facendo registrare un crollo dell'8,30%. Sono crollati anche i prezzi del greggio in Asia. Il barile di light sweet consegna da agosto perde 2,12 dollari a 47,99, il Brent ad agosto è in calo di 2,06 dollari a 48,85 dollari.

Il leader dell'Ukip, Nigel Farage, ha già espresso la sua soddisfazione davanti alle telecamere. "Abbiamo combattuto contro le multinazionali, contro le grandi banche d'affari, contro la grande politica, contro la menzogna, la corruzione e l'inganno e oggi l'onestà e la decenza e la fiducia nella nazione penso stiano per vincere", ha commentato. "Spero che questa vittoria ci porti a un'Europa di Stati nazionali sovrani che negoziano insieme", ha aggiunto Farage, che ha chiesto ai britannici di fare del 23 giugno "il nostro independence day".

LA REAZIONE DI SALVINI - "Oggi è un gran bel giorno, ora vediamo che succede". E' la reazione del segretario della Lega Nord, Matteo Salvini, all'esito del referendum sulla Brexit. "La coscienza dei cittadini si è dimostrata più forte dei banchieri. Ora l'Europa ha davanti a sè l'occasione di liberarsi dell'Unione europea. Basta coi salotti dei banchieri, rifondiamo l'Europa. E' un gran peccato che la nostra Costituzione, che è antidemocratica, non consenta agli italiani di votare tramite referendum su trattati internazionali", ha aggiunto il leader del Carroccio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Viaggi in Europa: ecco cos'è il passaporto Covid

Attualità

Fidenza Village: aperta una cantina con cucina Signorvino

Attualità

Covid: a Parma quasi 44 mila vaccinazioni

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Oggi il Dpcm: le scuole a Parma verranno chiuse?

  • Attualità

    Covid: a Parma quasi 45 mila vaccinazioni

  • Cronaca

    Vaccinazioni per gli over 80: lunedì tra disagi e ritardi

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento