Cacciatore ubriaco al bar importuna la barista e dimentica il fucile in auto

Il 58enne di Levanto è stato denunciato per ubriachezza molesta e per omessa custodia di armi

All'interno di un bar di Roncole Verdi un uomo di 58 anni, sotto effetto alcolico, stava infestedendo la barista. L'uomo, che era visibilmente ubriaco, ha comunciato a dare fastidio alla donna dopo essere entrato all'interno del locale e dopo aver parcheggiato la sua auto poco lontano. I gestori del bar hanno chiamato i Carabinieri di Busseto, per evitare che la situazione degenerasse. Giunti sul posto i militari hanno scoperto l'uomo, un cacciatore, aveva lasciato il fucile in auto, visibile dall'esterno. Il cacciatore, residente a Levanto, era arrivato nel parmense per una battuta di caccia e poi si era recato al bar, già ubriaco. L'uomo ha rimediato una denuncia per omessa custodia di armi e per ubriachezza molesta. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragico incidente a Castione Marchesi: muore un bimbo di tre anni

  • Aeroporto, gli industriali ci mettono 8.5 milioni di euro: ecco i nuovi voli

  • "La Pianura Padana è una camera a gas"

  • Morte del piccolo Aurelio: "Il quartiere è dilaniato dal dolore e si stringe intorno ai genitori"

  • Trova una ladra in camera da letto, la blocca e la fa arrestare: 26enne serba in carcere

  • Aeroporto, il presidente di Sogeap: "Ecco quali saranno le nuove tratte"

Torna su
ParmaToday è in caricamento