menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Prima gli insulti razzisti, poi il pestaggio e i pugni in faccia durante la partita"

Un calciatore denuncia di aver subito l'aggressione durante la partita di seconda categoria Team Carignano calcio e Montanara Asd: la prognosi è un dito rotto, occhio nero e dolori vari

Un'episodio di razzismo in campo molto grave, che si sarebbe verificato la sera dell'8 marzo, durante la partita, valida per il Campionato di seconda categoria Figc di Parma tra Team Carignano Calcio e Asd Montanara Calcio. Un calciatore ha denunciato di essere stato insultato con epiteti razzisti, poi pestato con calci e pugni in faccia durante la partita. In conseguenza del pestaggio ha riportato la frattura di un dito, oltre all'occhio nero per il pugno e a dolori vari. 

"Succede che durante la partita un nostro carissimo amico ed ex compagno di squadra - riferiscono i compomenti della squadra La Paz Antirazzista- subisce diversi falli di gioco, ad uno di questi, mentre era a terra gli è stato rifilato un pestone alla mano destra che gli ha procurato la rottura di un dito, diversi calci, successivamente, come se non bastasse un pugno in faccia. I due sono stati allontanati dal campo di gioco e non contenti l hanno aspettato fuori dal campo perché volevano dargli il resto! Prognosi finale, frattura di un dito, occhio nero e dolori vari!  Abbiamo sentito il diretto interessato che ci ha anche riferito di aver ricevuto insulti razzisti oltre al pestaggio, cosa che può di gran lunga nuocere di più di un pugno! Questo non è il calcio che vogliamo, anzi questo non è il calcio!  Se non lo ha già fatto la società del Carignano lo facciamo noi di chiedere alla Figc Parma in primis, ma anche alla società del Montanara di prendere provvedimenti seri nei confronti degli interessati!  Queste persone non devono giocare a pallone! La Paz Antirazzista ed Artlab vogliono mandare un augurio di pronta guarigione al giocatore, e soprattutto spingere affinché non molli il calcio, cosa che trapelava dalle sue parole, ma di continuare a lottare in campo e fuori. Questo sport ha bisogno di persone come te non di persone come loro".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Inquinamento: via libera ai diesel Euro 4 fino a lunedì 8 marzo

Attualità

Aree verdi: 250 mila euro per i nuovi giochi bimbi

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid: verso il lockdown duro e la super zona rossa nei week end

  • Sport

    La solitudine dei numeri uno: Sepe e Iacoponi, eroi feriti

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento