Cronaca

Blitz contro la cannabis light, perquisizioni in 7 negozi e 16 indagati: sequestrata una tonnellata di infiorescenze

Dopo la sentenza della Corte di Cassazione Squadra Mobile, Carabinieri e Finanza hanno eseguito il decreto della Procura della Repubblica ed hanno ispezionato sette negozi tra Parma e provincia

Maxi blitz contro la cannabis light a Parma e provincia, dopo la sentenza della Corte di Cassazione. Nella giornata di ieri, martedì 23 luglio, i poliziotti della Squadra Mobile della Questura di Parma, i Carabinieri e la Guardia di Finanza hanno eseguito numerose perquisizioni all'interno di sette negozi, tra Parma e provincia sequestrando oltre una tonnellata di infiorescenze, oltre a oli, foglie, resina e oggetti come estrattori, macinini, accendini e cartine. Sedici persone risultano indagate. Le forze dell'ordine hanno eseguito il decreto emesso dal Procuratore della Repubblica Alfonso d'Avino e dal Sostituto Procuratore della Repubblica Francesca Arienti.

La difesa e il contrattacco di Luca Marola di Easy Joint

Le indagini, iniziate prima della sentenza della Cassazione del 30 maggio del 2019, le cui motivazioni sono state depositate il 10 luglio, si erano concentrate sulla presenza, in città e in provincia, di negozi che distribuivano cannabis light ad uso ricreativo: gli inquirenti avevano realizzato una mappatura dei punti di distribuzione. Tutto era partito da due notizie apparse sui giornali locali nel mese di gennaio del 2019: la commercializzazione tramite un circuito di e-commerce, della cannabis light e l'apertura di un nuovo punto di distribuzione a Fidenza.

Dopo la sentenza, che ha stabilito che la commercializzazione di infiorescenze, fiori, resine e oli, non è consentita in nessun caso, indipendentemente dalla percentuale di Thc, la Procura ha portato a termine le indagini, affidate a polizia, carabinieri e guardia di finanza, che hanno eseguito i sequestri nella giornata di ieri, 23 luglio. Nel negozio di Easy Joint, uno storico marchio nato a Parma e diffuso in Italia e all'Estero, sono stati sequestrati quasi 700 chili di infiorescenze e 16 litri di oli in un magazzino, oltre a 657 contenitori con dentro quasi 6 chili di infiorescenze, vaporizzatori, grinder, confezioni di cartine, pipe in vetro, accendini, narghilè, semi di canapa. Gli altri negozi perquisiti sono stati Erba di Grace, Shop 24, Essenza di Canapa, Dottor Weed, Weed Up, Ardeidae. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Blitz contro la cannabis light, perquisizioni in 7 negozi e 16 indagati: sequestrata una tonnellata di infiorescenze

ParmaToday è in caricamento