rotate-mobile
Martedì, 7 Febbraio 2023
Cronaca

Cocaina, ecstasy, hashish e marijuana spacciati tra il centro storico e la stazione: due denunce

Controlli dei carabinieri nella notte. Aree sorvegliate: il centro storico, il lungofiume, la stazione ferroviaria e viale Toschi

I carabinieri della Compagnia di Parma, la notte scorsa, hanno garantito numerose pattuglie per l’attività di controllo del territorio della città ducale, con oltre cento soggetti identificati e circa 50 mezzi verificati. Aree sorvegliate speciali sono stati tutto il centro storico, il lungofiume, la stazione ferroviaria e viale Toschi.

L’attività ha permesso di recuperare complessivamente circa 60 grammi di stupefacenti fra cocaina, ecstasy, hashish e marijuana e denunciare due persone in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Parma per detenzione ai fini di spaccio.

In particolare i carabinieri della Stazione di Parma Oltretorrente, durante la loro attività finalizzata alla repressione dei reati inerenti le sostanze stupefacenti, hanno notato due persone, note per i loro precedenti di polizia di 22 e 53 anni, residenti rispettivamente a Sissa Trecasali e San Secondo Parmense, che si muovevano con fare sospetto nei pressi del Parco Ducale e alla vista della pattuglia tentavano di dileguarsi per eludere le verifiche.

Sottoposti a controllo in prossimità del complesso monumentale della Pilotta, sono stati trovati in possesso di circa 60 grammi di stupefacenti fra cocaina, hashish, ecstasy e marijuana e di un bilancino di precisione. Le modalità di trasporto e occultamento, insieme alla detenzione di diverse tipologie di stupefacenti, hanno reso evidente l'attività di spaccio, facendo scattare la denuncia all’autorità giudiziaria. Infine i carabinieri della Stazione di Vigatto hanno denunciato in stato di libertà un italiano 24enne, controllato alla guida della propria autovettura e risultato con un tasso alcolemico di 1.88 g/l.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cocaina, ecstasy, hashish e marijuana spacciati tra il centro storico e la stazione: due denunce

ParmaToday è in caricamento