Casa Pound risponde a Pizzarotti: "Non ha fatto nulla per la città"

L'associazione risponnde alle parole del sindaco, Pier Paolo Mora: "Ci chiediamo come faccia Pizzarotti a parlare in questi termini di un'associazione che non conosce, guardi la trave nel suo occhio"

 "Apprendiamo con amarezza che la prima presa di posizione del sindaco di Parma, che ancora non ha offerto alcun tipo di soluzione ai veri problemi della città, sia contro CasaPound". Lo dichiara in una nota Pier Paolo Mora, responsabile cittadino di CasaPound Italia, che aggiunge: "Ci chiediamo come faccia Pizzarotti a parlare in questi termini di un'associazione che non conosce, fatta da persone con le quali non ha mai parlato, e quali siano le cose non condivisibili da lui citate. Forse la mobilitazione a favore delle zone terremotate o le nostre battaglie contro il degrado e i centri commerciali non sono condivisibili? O sono le nostre proposte di legge su scala nazionale, la riforma di Equitalia, il mutuo sociale per il diritto alla proprietà della casa, a non piacere al sindaco?".

"Sarebbe meglio che il sindaco guardasse la trave nel suo occhio invece che la pagliuzza nel nostro - conclude Mora - parla di degenerazione politica quando alle ultime elezioni ha ottenuto un voto di protesta millantando un dissesto finanziario che, come ha detto il suo assessore Capelli, non c'è, e a tutt'oggi ancora non ha fatto assolutamente nulla per Parma, se non vietare la vendita di alcolici d'asporto a mezza città piegando di fatto ancora di più il commercio già in crisi, senza risolvere nulla a livello di degrado".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Borghese porta Parma su Sky: quali saranno i quattro ristoranti in gara?

  • Dal 3 dicembre torna la zona gialla: tutte le regole per il Natale 2020

  • Verso il nuovo Dpcm: ecco cosa riaprirà e cosa no

  • Parma in zona gialla dal 4 dicembre

  • Mascherine, istruzioni per l'uso: mai portarla in tasca o al braccio

  • "Parma potrebbe tornare presto in zona gialla"

Torna su
ParmaToday è in caricamento