menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Crac Parmalat: la Cassazione riduce la pena a Tanzi da 10 a 8 anni

Lo ha deciso la quinta sezione penale della Corte di cassazione, accogliendo solo in parte il ricorso presentato dai legali dell'ex patron del Gruppo di Collecchio. Prescritti i reati commessi fino al giugno 2003

E' stata ridotta da dieci anni a otto e un mese la pena per l'ex patron della Parmalat, Calisto Tanzi, condannato per aggiotaggio dalla Corte d'appello di Milano il 26 maggio 2010 per il crac da circa mille milioni del Gruppo.
Lo ha deciso la quinta sezione penale della Corte di cassazione, accogliendo solo in parte il ricorso presentato dai legali di Tanzi: la rideterminazione della pena è dovuta all'annullamento senza rinvio per prescrizione dei reati commessi fino al 18 giugno del 2003. Lo "sconto" è di due mesi superiore a quello chiesto nella sua requisitoria dal procuratore generale della Cassazione, Francesco Iacoviello. A Tanzi venivano contestate tredici comunicazione false al mercato comprese fra il febbraio e il dicembre del 2003.

Attendere un istante: stiamo caricando il sondaggio...

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Ponte Verdi sul Po: chiusura totale domenica 28 febbraio

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid: oltre 160 casi e due morti

  • Cronaca

    Teatri e cinema riapriranno il 27 marzo

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento