menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Centri diurni, servizio pulizia. I sindacati: "Tagli fino al 60%"

Filcams Cgil, Fp Cgil e Fisascat Cisl contro il cambio d'appalto per Fidenza, Salsomaggiore, Noceto, Roccabianca, Sissa, Zibello, San Secondo e Soragna: "No alla riduzione di orario per le lavoratrici"

Cambio di appalo per i servizi di pulizia dei centri diurni della provincia. A segnalarlo i sindacati che, in una nota, contestano le modalità che porterebbero ad una riduzione di orario per le lavoratrici. "Nella giornata di oggi Filcams Cgil. Fp Cgil e Fisascat Cisl hanno appreso formalmente, a soli sette giorni dalla data prevista per il cambio di gestione, che nelle case di riposo e nei centri diurni di Fidenza, Salsomaggiore, Noceto, Roccabianca, Sissa, Zibello, San Secondo e Soragna i servizi di pulizia vedranno una riduzione che va dal 40 al 60%! Questi tagli si tradurranno in una drastica diminuzione degli orari contrattuali delle lavoratrici addette alle pulizie: in alcuni casi si passa da 38 ore a 14 ore settimanali o addirittura da 24 a 7".

"Tutto ciò, oltre a costituire un dramma vero e proprio per chi vi lavora, si accompagna inevitabilmente al peggioramento del servizio offerto agli ospiti delle case protette. In ambiti delicati come le strutture per gli anziani questi tagli potrebbero comportare l'impossibilità di garantire gli standard igienici minimi, con pesanti ricadute sulla salute degli ospiti.


"In nome dell'efficientamento e del risparmio si riduce la qualità dei servizi agli anziani e della vita delle lavoratrici (per lo più donne, alcune delle quali extracomunitarie, con figli, nuclei monogenitoriali, ecc.). Le organizzazioni sindacali hanno chiesto l'attivazione urgente di un tavolo di confronto serio e rappresentativo di tutte le parti, ASP compresa, alla quale è stato chiesto un atto di responsabilità: prorogare i termini di avvio del nuovo appalto. Nel frattempo Fp, Filcams e Fisascat, unitamente alle lavoratrici, decideranno le iniziative da mettere in atto nei prossimi giorni".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Inquinamento: stop ai diesel Euro 4 fino a venerdì 5 marzo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Ponte della Navetta, Alinovi al Ministero: “Aprirlo entro Pasqua”

  • Attualità

    Aree verdi: 250 mila euro per i nuovi giochi bimbi

Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento