menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Chiusure e restrizioni per il Covid: ecco cosa succederà tra febbraio e marzo

A metà mese dovrebbe cadere il divieto di spostamento tra regioni, a marzo dovrebbero riaprire piscine e palestre

Dopo le restrizioni, che proseguiranno per tutto il mese di gennaio e per la prima parte di febbraio, ci potrebbe essere uno spiraglio. Verso metà mese infatti il divieto di spostamenti tra regione potrebbe cadere. Scade a metà febrbaio anche la chiusura degli impianti da sci: si potrebbe tornare a sciare dal 16 febbraio 2021. 

Il 5 marzo 2021 è un giorno spartiacque. Scadono le norme e i divieti stabiliti dal nuovo Dpcm entrato in vigore il 16 gennaio. Scade la chiusura delle palestre, piscine e cinema. Inoltre fino al 5 marzo sarà invece valida la regola che consente una sola volta al giorno ad un massimo di due persone (oltre ai minori di 14 anni conviventi) di andare a trovare parenti o amici nella regione, se questa è in zona gialla, o nel comune se è in zona arancione o rossa; poi fino al 5 marzo sarà possibile spostarsi nelle regioni arancioni dai comuni con una popolazione non superiore ai 5mila abitanti, per una distanza non superiore ai 30 km e mai verso i capoluoghi delle singole province.

Lo stato di emergenza è stato posticipato fino al 31 aprile. Lo stato d'emergenza era stato dichiarato per la prima volta a fine gennaio 2020, ed è sempre stato prorogato in conseguenza della dichiarazione di 'emergenza di sanità pubblica di rilevanza internazionale' da parte della Organizzazione mondiale della sanità (Oms). Il Comitato tecnico-scientifico aveva invitato il governo a prorogare lo stato d’emergenza oltre la data del 30 aprile, arrivando fino al 31 luglio. Il 31 luglio è l'ultima data entro cui è prorogabile senza un passaggio parlamentare. Grazie allo stato d’emergenza il governo può legiferare con ordinanze in deroga alle disposizioni di legge, rispettando i limiti previsti dalle norme vigenti. Per questo motivo il governo ha deciso molto spesso di ricorrere all’uso dei dpcm e delle ordinanze ministeriali, in deroga a quanto solitamente previsto in casi normali.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Fidenza Village: aperta una cantina con cucina Signorvino

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Ritrovato il corpo di Andrea Diobelli

  • Cronaca

    Montagna stregata: altra vittima sul Marmagna

  • Cronaca

    Coronavirus, a Parma 157 casi 5 decessi

  • Sport

    Ennesima rimonta, il Parma non sa più vincere: con lo Spezia finisce 2-2

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento