Comune, torna la protesta dei dipendenti: domani presidio sotto i Portici del Grano

Torna la protesta dei dipendenti del Comune di Parma: domani, venerdì 19 dicembre dalle ore 15 alle ore 17 sotto i Portici del Grano in piazza Garibaldi. La mobilitazione è quellla che si sarebbe dovuto svolgere il 14 ottobre, poi rimandato a causa dell'alluvione

Torna la protesta dei dipendenti del Comune di Parma: domani, venerdì 19 dicembre dalle ore 15 alle ore 17 sotto i Portici del Grano in piazza Garibaldi. La mobilitazione è quellla che si sarebbe dovuto svolgere il 14 ottobre, poi rimandato a causa dell'alluvione. "Il presidio - si legge in una nota- già a suo tempo convocato per il 14 ottobre e poi rimandato a causa delle difficoltà in cui versava la città dopo l’alluvione, intende tornare a sottolineare le forti contrarietà rispetto al mancato accordo sul contratto decentrato dei dipendenti per l'anno 2014 e le preoccupazioni circa la tenuta complessiva dei servizi ai cittadini, che i lavoratori comunali garantiscono quotidianamente. L'Amministrazione ha deciso di procedere con un atto unilaterale (art. 40, comma 3 d.lgs 165/2001).Cosa vuol dire? - Meno risorse per far funzionare i servizi. - Tagli sicuri ai servizi educativi e ai disabili. Meno salario per i lavoratori;- Meno fondi per (alcuni) progetti, insuffcienti a riconoscere le specificità di tutti i settori e il maggior carico di lavoro (vedi scuole); Aumento dell'orario di lavoro a costo zero (vedi Polizia Municipale);  Intere categorie di dipendenti non prese in considerazione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Questa Amministrazione che considera il confronto con i rappresentanti dei lavoratori come un passaggio formale, in totale autoreferenzialità ha deciso come distribuire il salario accessorio, operando forti tagli rispetto a quanto stanziato nel 2013, senza accettare nessuna proposta di parte sindacale. L'operato di questa amministrazione ne dimostra tutte le contraddizioni:- si stanziano ben 50.000 euro per le attività di Parma Infrastrutture, dove restano ormai comandati solo una decina di persone; si liquidano 53.000 di premio di risultato ai dirigenti del 2011 (compresi quelli fuggiti all'estero). Non possiamo accettare che questo comportamento diventi una pratica abituale!"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, un nuovo Decreto tra domenica e lunedì: chiusura alle 22 e lockdown nel week end

  • Coronavirus: chiusure generalizzate e coprifuoco alle 22

  • Covid: da lunedì 19 ottobre a Parma al via i test gratuiti nelle farmacie

  • A Parma vietate le feste e lo sport amatoriale: mascherina in casa con i non conviventi

  • Smart working allargato, coprifuoco dalle 22 e chiusura palestre: come potrebbero cambiare le regole anche a Parma

  • Parma, quattro giocatori positivi al coronavirus

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento