Coronavirus, Pizzarotti in diretta Facebook: "Non è possibile stazionare nei parchi"

Il primo cittadino: "E' consentito fare una passeggiata ma non il bivacco è sanzionabile, metteremo il nastro bianco e rosso attorno ai giochi per i bambini"

Il sindaco Federico Pizzarotti ha realizzato, nella serata di ieri lunedì 16 marzo, la prima diretta per aggiornare i cittadini sull'emergenza coronavirus nella nostra città. Il primo cittadino, oltre a rendere noto il provvedimento assunto per le righe blu - che sono gratuite per tutti fino al 3 aprile - ha ribadito un concetto fondamentale e ha fatto un appello ai parmigiani: "Dobbiamo stare in casa il più possibile, questa è la settimana che ci porterà al picco dei contagi. Il comune di Medicina, in provincia di Bologna, è stato chiuso dai militari: se non vogliamo andare in quella direzione anche a Parma ognuno deve fare la sua parte".

E poi le indicazioni sulle passeggiate, che sono consentite mentre non si può sostare e fermarsi. "Uscite mezz'ora ma non tutto il giorno. Abbiamo chiuso i parchi recintati, ora potremo mettere i nastri bianchi e rossi ai giochi dei bambini ma non possiamo certo recintare tutti i parchi. Sta a noi essere rigorosi nelle attività che facciamo, parliamoci e diciamoci di stare il più in casa possibile. Per la spesa Pizzarotti ha invitato a "fare una spesa non tutti i giorni ma fare una piccola scorta per uscire il meno possibile, magari scorta per una settimana".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il sindaco ha poi ringraziato le persone più impegnate per gestire l'emergenza. "Un grazie a tutto coloro che lavorano all'spedale, tutti coloro che lo fanno andare in un momento così critico. Anche gli autisti Tep che fanno funzionare il servizio e tutti coloro che fanno andare avanti la città". Pizzarotti ricorda anche: "Se siete impossibilitati a uscire non avete una rete parentale, c'è un servizio del Seirs. E anche qui servono volontari, se volete dare una mano". "Abbiamo la fortuna di essere sani, facciamo la nostra parte. Non siamo in una situazione di dover decidere chi curare in base alla gravirtà, non arriviamoci però" ha concluso il primo cittadino. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuovo focolaio nella Bassa: 33 lavoratori contagiati

  • Blitz contro gli assembramenti: chiuso un locale in via Emilio Lepido

  • Bimbo di 2 anni azzannato da un cane in via Po: è grave in ospedale

  • Coronavirus, a Parma 13 nuovi casi: 9 sono i lavoratori della cooperativa

  • Trovato il corpo del 18enne parmigiano annegato in mare

  • Coronavirus: tutti gli aggiornamenti sul nuovo focolaio nella Bassa parmense

Torna su
ParmaToday è in caricamento