Coronavirus, scattano le truffe degli sciacalli: segnalazioni nel parmense

Alcuni malviventi stanno approfittando dell'emergenza: si fingono agenti di polizia e operatori sanitari per entrare nelle abitazioni

Suonano i campanelli delle abitazioni e si fingono agenti di polizia o operatori sanitari, chiedendo di poter entrare in casa per effettuare controlli per il coronavirus. In realtà si tratta di biechi tentativi di truffa.  I malviventi, infatti, approfittando della situazione sanitaria di emergenza e facendo leva sulla paura dei cittadini, stanno cercando di farsi aprire per poter poi tentare truffe e mettere in atto furti. 

L'emergenza sanitaria per il coronavirus si porta dietro anche episodi di sciacallaggio di questo tipo: nelle ultime ore infatti sono giunte alcune segnalazioni da comuni del parmense, da Busseto a Salsomaggiore, fino a Fidenza. In questi casi è essenziale non aprire a nessuno ed avvertire subito le forze dell'ordine. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Borghese porta Parma su Sky: quali saranno i quattro ristoranti in gara?

  • Dal 3 dicembre torna la zona gialla: tutte le regole per il Natale 2020

  • Parma in zona gialla dal 4 dicembre

  • Mascherine, istruzioni per l'uso: mai portarla in tasca o al braccio

  • "Parma potrebbe tornare presto in zona gialla"

  • Pizzarotti: "Da venerdì torneremo in zona gialla"

Torna su
ParmaToday è in caricamento