Cronaca

Polizze fuorilegge, il sindaco condannato a pagare 23mila euro

Anche Elvio Ubaldi colpito dal provvedimento: dovrà sborsare 21mila euro. In tutto sono 33 gli amministratori condannati che dovranno risarcire un danno di 370mila euro causato tra il 2000 e il 2011

Anche il sindaco Pietro Vignali e l'ex primo cittadino Elvio Ubaldi sono tra i 33 amministratori pubblici condannati dalla Corte dei Conti per colpa grave in merito alla vicenda delle polizze assicurative stipulate dal Comune di Parma per tutelare i propri amministratori in caso di errori gestionali commessi nell'amministrare la cosa pubblica. Così la Corte, accogliendo la richiesta del pm Paolo Novelli.
Il danno complessivo alle casse del Comune causato dalle polizze illecite stipulate nel periodo dal 2000 al 2011 è di 369.800 euro. La somma dovrà essere risarcita dai 33 colpevoli in parti proporzionali alla loro responsabilità.
Vignali dovrà pagare di tasca propria 23.518 euro, Ubaldi 21.080 euro. Alla somma individuale variabile, si aggiungono 600 euro a testa per le spese legali quantificate in 20mila euro.


Le polizze, dichiarate irregolari, prevedevano che in caso di sperpero di denaro pubblico, gli amministratori non avrebbero risarcito il Comune con i propri soldi, ma lo avrebbe fatto la compagnia assicurativa pagata paradossalmente dal Comune stesso.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Polizze fuorilegge, il sindaco condannato a pagare 23mila euro

ParmaToday è in caricamento