menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Devi cambiare cella" e lui risponde con calci e pugni agli agenti

L'episodio stamane nel carcere di via Burla. Un detenuto maghrebino ha aggredito cinque agenti che sono dovuti ricorrere alle cure mediche. Durante (Sappe): "Non è tollerabile. Chiediamo punizioni esemplari"

Cinque agenti della polizia penitenziaria sono stati aggrediti da un detenuto di origine maghrebina questa mattina nel carcere di Parma. Lo riferisce Giovanni Battista Durante, segretario generale aggiunto del sindacato Sappe. Il detenuto - secondo quanto riferito da Durante - dopo essersi rifiutato di cambiare cella per motivi di sicurezza, è andato in escandescenza e ha iniziato a colpire gli agenti presenti con pugni e calci. Uno di loro è stato colpito alla pancia. Subito dopo gli agenti hanno dovuto fare ricorso alle cure mediche ed hanno avuto prognosi fino a dieci giorni.

Lo stesso detenuto - secondo il Sappe - si era reso responsabile di gesti analoghi in altri istituti, per ultimo nel carcere bolognese della Dozza. Secondo Durante, non è la prima volta che nel carcere di Parma si verificano episodi di questo tipo. La polizia penitenziaria, nonostante una carenza di circa 150 agenti, continua a garantire la sicurezza e ad assolvere agli altri compiti istituzionali, come la partecipazione alla rieducazione dei condannati. Nei 206 penitenziari italiani gli eventi critici (aggressioni, gesti di auto ed eterolesionismo, tentativi di suicidi e suicidi, danneggiamenti ai beni dell'Amministrazione) variano dai 200 ai 250 al giorno.

"Non è comunque tollerabile che gli agenti che lavorano per 1200 euro al mese (ricordiamo che per effetto delle ultime finanziarie non ci saranno aumenti contrattuali fino al 2014) - sottoliena Durante - siano costretti anche a subire atti di violenza. Chiediamo punizioni esemplari (come l'isolamento e l'esclusione da ogni attività in comune, oltre alla denuncia penale) per coloro che si rendono responsabili di atti di violenza nei confronti dei nostri agenti".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Fidenza Village: aperta una cantina con cucina Signorvino

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento