menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Via Paradigna, ancora una discarica a cielo aperto

Nell'area di fronte l'ingresso della Bormioli, a poche centinaia di metri dal Centro Torri, un grosso cumulo di rifiuti abbandonati proprio sotto il cartello "Divieto di scarico". E c'è anche un mobile da cucina

discarica-via-paradigna-bormioli_1Un vecchio baule, diverse scarpe, lembi di vestiti, un mobile da cucina, sedie, pezzi di un campo da calcio giocattolo, materiale elettrico, cuscini, cavi, e grandi buste nere di plastica dal contenuto in parte bruciato, oltre alle immancabili bottiglie di vetro, rotte o intere.

L'ennesimo caso degno dei fantomatici "pretoriani" del decoro urbano, questa discarica a cielo aperto ubicata in via Paradigna, nello spiazzo di fronte all'entrata della Bormioli a pochi passi dal Centro Torri.
A colpire è la varietà di oggetti che si è scelto di abbandonare nel parcheggio, forse avanzi di un appartamento svuotato troppo in fretta. Tuttavia, la nutrita presenza di bottiglie, lattine, fiaschi di vino e persino siringhe lascia intendere come l'area sia punto di ritrovo abituale di emarginati.

Una situazione di degrado presente da tempo, come confermato da un anziano signore residente a poche centinaia di metri dall'area, che passeggia abitualmente sino al vicino parco commerciale. "Non ho mai visto nessuno appartarsi lì, credo lo facciano di notte. Qui di giorno c'è sempre traffico tra macchine e chi passa in bici, ma dopo una certa ora qui non passa più nessuno e non è neanche tanto illuminato".

Non si può certo dire che questo sia un tratto  ideale dove rilassarsi facendo due passi, ma siamo a poche centinaia di metri dal cuore del quartiere e vedere questo degrado non è plausibile. Nelle sere estive poi, con gli spettacoli che spesso hanno luogo nel piazzale di fronte al centro commerciale, la caccia al parcheggio fa sì che questo spiazzo diventi molto frequentato anche da famiglie con bambini. Ragione in più per avere una maggiore cura degli spazi comuni, un'abitudine civile di cui Parma si scopre improvvisamente carente.


 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Fidenza Village: aperta una cantina con cucina Signorvino

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Ritrovato il corpo di Andrea Diobelli

  • Cronaca

    Montagna stregata: altra vittima sul Marmagna

  • Cronaca

    Coronavirus, a Parma 157 casi 5 decessi

  • Cronaca

    Bonaccini: "Se i contagi aumentano, pronti a chiudere le scuole"

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento