Via Toscana, raccoglievano rifiuti abusivamente: denunciati due tunisini

Due tunisini sono stati denunciati per l'attività abusiva di raccolta dei rifiuti dagli agenti del Reparto Viabilità e Pronto Intervento della Polizia Municipale, intervenuti ieri pomeriggio in via Toscana, nel parcheggio della Stazione Ecologica

Due tunisini sono stati denunciati per l'attività abusiva di raccolta dei rifiuti dagli agenti del Reparto Viabilità e Pronto Intervento della Polizia Municipale, intervenuti ieri pomeriggio in via Toscana, nel parcheggio della Stazione Ecologica.

Questi i fatti: verso le 15 una pattuglia in borghese del reparto operante accertava che uno dei due tunisini, un uomo di circa 50 anni, avvicinava gli utenti che portavano i rifiuti ingombranti in conferimento presso la stazione ecologica per riuscire ad ottenere parte del carico, quello con un valore economico (materiale in ferro o vecchi elettrodomestici). Il materiale così acquisito veniva accatastato direttamente sul parcheggio, in attesa del secondo tunisino, di circa 35 anni, che con il furgone caricava il materiale già ripulito delle parti economicamente non fruttuose che venivano abbandonate sul suolo pubblico.

La pattuglia, dopo aver raccolto sufficienti elementi per contestare ai due soggetti l'attività illecita, è intervenuta con l'ausilio di una seconda unità di supporto. Durante il successivo controllo dei documenti è emerso che il furgone presentava una assicurazione contraffatta e che il tunisino risultava aver condotto il veicolo senza aver mai conseguito la patente.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Entrambi gli uomini sono stati denunciati per l'attività abusiva di raccolta dei rifiuti sanzionata dal Testo Unico dell'Ambiente con l'arresto da 3 mesi a 1 anno o con l'ammenda da 2600 a 26.000 euro mentre a uno dei due, il conducente del mezzo, è andata anche peggio in quanto gli è stata contestata la guida senza patente, la contraffazione e uso di certificato assicurativo. Infine il mezzo, utilizzato per l'attività abusiva, è stato posto sotto sequestro.
L'intervento del Reparto Viabilità e Pronto Intervento si è concluso alle ore 18.40 circa con lo sgombero dell'area dove erano stati accatastati i rifiuti  ingombranti, i quali sono stati portati nella adiacente stazione ecologica degli stessi tunisini, sotto l'occhio attento degli agenti operanti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il Covid torna ad uccidere: muore una donna

  • Aereo precipita a Cremona: muore il pilota 54enne di Fontevivo

  • I Nas di Parma fanno chiudere un bar con il 100% dei lavoratori in nero

  • Il Covid uccide per il secondo giorno consecutivo, muore un uomo: otto casi in più

  • Welcome, Mister President: al via l’era Krause

  • Coronavirus, a Parma altro balzo: 14 nuovi casi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento