menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ecostation: la prima stazione ecologica in città

Presentata la nuova stazione Ecostation del Comune di Parma in viale Villetta che avrà la finalità di agevolare il più possibile il corretto conferimento dei rifiuti. Questa nuova stazione ecologica sarà la prima delle 4 che verranno installate in punti strategici della città.

Presentata la nuova stazione Ecostation del Comune di Parma in viale Villetta che avrà la finalità di agevolare il più possibile il corretto conferimento dei rifiuti.

Questa nuova stazione ecologica sarà la prima delle 4 che verranno installate in punti strategici della città.

Il sindaco Federico Pizzarotti , l'assessore all'ambiente  Gabriele Folli  e Luigi Zoni  responsabile della progettazione servizi ambientali di Iren Ambiente hanno presentato l'Ecostazione in corso di allestimento nella zona di sosta del cimitero della Villetta. L'Ecostazione sarà pienamente operativa a partire da sabato 8 agosto.

“L'Ecostazione del parcheggio della Villetta – ha spiegato il sindaco Federico Pizzarotti –rappresenta una risposta concreta alle richieste sollevate da quei cittadini che per vari motivi hanno difficoltà nel conferire i rifiuti nei giorni e negli orari stabiliti”.

Ha anche anticipato che da settembre saranno operativi, per il centro storico, gli Eco Wagon, mezzi che effettueranno la raccolta lungo un percorso ben preciso al di fuori degli orari e dei giorni previsti dal calendario, proprio in centro storico. Un ulteriore misura che va nel senso di aumentare la flessibilità proprio nella raccolta stessa.

Le cosiddette casette, cioè le eco stazioni fisse, vengono collocate presso il  parcheggio della Villetta , il  parcheggio scambiatore Est , il  parcheggio scambiatore Ovest  e il  parcheggio San Leonardo  (il parcheggio scambiatore Sud è già servito da un centro di raccolta) e rappresentano un ausilio fondamentale per un coerente sviluppo del sistema di raccolta differenziata, andando incontro alle esigenze dei cittadini che si trovino in difficoltà a conferire i rifiuti secondo il normale calendario, per le esigenze più svariate (ferie, week-end, pendolari, turnisti, etc).

Le  Ecostation  sono strutture simili a container (circa 2,5 metri per 6,5 metri) con accesso  24 ore su 24 7 giorni su 7 , che funzionano tramite l'utilizzo dell’ ecocard  (quella utilizzata per l’accesso ai centri di raccolta) o di  tessera sanitaria  dell’intestatario del contratto di igiene urbana, e sono dotate di sportelli per la  raccolta di plastica, lattine, carta e cartone, organico e rifiuto residuo.  Per il rifiuto residuo possono essere utilizzati comunissimi  sacchi neri o borsine della spesa di volume   non superiore ai 40 litri,  compatibilmente con le dimensioni della bocchetta di conferimento.

Le nuove strutture si possono utilizzare in concomitanza con l'introduzione della tariffazione puntuale, sistema che permette di suddividere più equamente il costo del servizio in base al suo effettivo utilizzo, grazie alla conteggio degli svuotamenti del bidone dell'indifferenziato dei singoli utenti.A questo proposito ricordiamo che ogni conferimento del  rifiuto residuo  all’Ecostation ha un costo di 0.70€ e non rientra all’interno degli svuotamenti minimi previsti per il calcolo della tariffazione puntuale. Il conferimento delle altre tipologie di rifiuto è invece gratuito. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Viaggi in Europa: ecco cos'è il passaporto Covid

Attualità

Covid: a Parma quasi 45 mila vaccinazioni

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Parma rischia di finire in zona rossa

  • Cronaca

    Firmato il Dpcm: tutte le restrizioni fino a Pasqua

  • Cronaca

    Covid: scendono i casi, salgono i morti

  • Cronaca

    Oggi il Dpcm: le scuole a Parma verranno chiuse?

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento