Eutanasia, presidio dei Radicali in piazza Garibaldi: "Sì al diritto di morire"

Sabato mattina alle ore 11 in piazza Garibaldi sit-in dei Radicali: "Sarebbe bello vedere due politici spesso in contrapposizione, come il sindaco Pizzarotti e il consigliere Pd Massimo Iotti, uniti in piazza per una battaglia giusta"

"Il 13 settembre 2013 -si legge ina una nota di Liberamente Radicale- esattamente un anno fa, l’associazione Luca Coscioni, appartenente alla galassia radicale, ha consegnato ben 67mila firme, autenticate e certificate alla Camera dei deputati, per una proposta di legge di iniziativa popolare riguardante la liceità dell’eutanasia. Ad oggi la proposta non è stata neppure messa in calendario per la discussione, ancora una volta il parlamento italiano, figlio di un cattolicesimo che affonda il suo potere nel proibizionismo, volta le spalle alla volontà popolare. Ancora una volta il parlamento italiano mostra il suo lato più cialtrone e ipocrita.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sabato 13 settembre 2014, a distanza di un anno, saremo in piazza Garibaldi, a Parma, per ricordare a cittadini e istituzioni quanto accaduto, per ribadire l’importanza della libertà. Perché nessuno, neppure un parlamento illegale come quello italiano, può vietare il diritto alla morte. Il sit-in prenderà il via alle 11, tutti sono ben accetti. L’Amministrazione Comunale finora si è dimostrata sensibile al tema, così come alcune anime del Pd sono da sempre vicine alla tematica: ecco, sarebbe bello, nella giornata di sabato, vedere due politici spesso in contrapposizione, come il sindaco Pizzarotti e il consigliere Pd Massimo Iotti, uniti in piazza per una battaglia giusta che va oltre i colori e le ideologie politiche. Se diventa un obbligo, la vita cessa di essere un dono: sì al diritto di morire!" 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il Covid torna ad uccidere: muore una donna

  • Aereo precipita a Cremona: muore il pilota 54enne di Fontevivo

  • I Nas di Parma fanno chiudere un bar con il 100% dei lavoratori in nero

  • Il Covid uccide per il secondo giorno consecutivo, muore un uomo: otto casi in più

  • Coronavirus, a Parma altro balzo: 14 nuovi casi

  • Maxi rissa con i coltelli all'alba all'ex Salamini, quattro feriti: due gravi al Maggiore

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento