menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Arianna è morta per strangolamento e soffocamento

L'autopsia ha rilevato la presenza di contusioni e di graffi sul corpo di Paolo Cocconi: la 43enne ha cercato in tutti i modi di liberarsi dalla stretta del suo ex fidanzato ma la sua forza ha prevalso

Fino a quel 26 gennaio quando i due si erano accordati per vedersi per alcuni chiarimenti: Paolo Cocconi aveva comprato per Arianna un anello del valore di 20 mila euro, comprato in una gioielleria del centro. Davanti al suo rifiuto l'ha uccisa, strangolandola. Dai risultati dell'autopsia, la cui relazione dettagliata arriverà tra qualche mese, rivelano che Arianna ha cercato in tutti i modi di difendersi: sul corpo di Paolo Cocconi infatti sono stati trovati numerosi graffi e contusioni. La donna, quindi, ha cercato di far desistere il suo ex fidanzato dal suo intento con la forza: pugni e graffi indirizzati contro il 51enne non sono stati sufficenti: ha prevalso la forza di Paolo, un abituale frequentatore di palestre. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Al Family Food Fight trionfa Parma con i Dall'Argine

Attualità

Covid: a Parma oltre 124 mila vaccinazioni

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid: 84 nuovi casi e 2 morti

  • Cronaca

    Parma potrebbe passare in zona gialla dal 26 aprile

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento