menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Festa Multiculturale: a Collecchio dal 26 al 28 giugno e dal 3 al 5 luglio

A Collecchio, Parco Nevicati 26 27 28 giugno e 3 4 5 luglio. Torna la grande festa che apre l’estate. Compie diciannove anni, è più giovane e viva che mai. La Festa Multiculturale torna a salutare l’inizio dell’estate

Attesissima da migliaia di persone che arriveranno al Parco Nevicati di Collecchio anche da molto lontano, per respirare quell’atmosfera speciale che si ritrova solo qui. Da venerdì 26 a domenica 28 giugno e poi ancora, dal 3 al 5 luglio, come ogni anno il prato di questo parco incantevole si lascerà accendere dai colori, suoni e profumi di tutto il mondo. Sei giorni di musica, spettacoli, eventi culturali, stand di associazioni, giochi per grandi e bambini, artigianato etnico e, ovviamente, i cibi di 27 menù diversi. Sei giorni per guardare con gli occhi di chi ha radici in un’altra cultura e saltare oltre gli steccati di stereotipi e pregiudizi. 

Quest’anno il programma ruoterà intorno al tema dell’accoglienza. Attraverso la piacevolezza di una festa dove le differenze convivono in un’alchimia magica e l’inclusione sembra una strada in discesa, si vuole trasmettere un messaggio forte, più che mai centrale oggi: accogliere è un preciso dovere di cittadinanza. E’ la riflessione condivisa dalle 101 realtà che stanno dietro le quinte della  Multiculturale: un caleidoscopio di storie e sensibilità, portate dalle comunità migranti e dalle associazioni, attive in ambiti trasversali e non solamente legate all’Intercultura. 

Ai fornelli troveremo: Africa Occidentale, Albania, Bangladesh, Camerun, Congo, Costa d’Avorio, Eritrea, Etiopia, Europa dell’Est, Filippine, Ghana, Grecia, India, Indonesia, Internazionale, Italia, Kurdistan, Mali, Marocco, Moldavia, Nigeria, Pakistan, Perù, Repubblica Dominicana, Senegal, Sudan e Tunisia.  Curiosando nel programma di questo fine settimana, segnaliamo alcuni eventi in particolare. Partiamo venerdì 26 giugno alle ore 21.30, dall’incontro con la fotografa e reporter Monika Bulaj che con la conversazione dal titolo “Lontano da dove”, ci porterà in viaggio fra le sue immagini più evocative.  Poi, sempre venerdì, “Ribelli, sociali e romantici! FC St. Pauli tra calcio e resistenza”, alle 22.30, un’occasione per conoscere la dimensione dell’accoglienza partendo dall’esperienza sportiva di St. Pauli – quartiere malfamato di Amburgo che ha fatto dell’antirazzismo la sua bandiera. 

Per sabato invece, a chi è spaventato dalle code, segnaliamo una novità speciale, la performance del freestyler Dank, che spezzerà la noia di chi attende il proprio turno vassoio alla mano, rappando rime improvvisate, sulle parole suggerite dai presenti. Non mancheranno gli intrattenimenti per i bambini che tutti i giorni dalle 17 troveranno ludobus, laboratori sul prato e giochi alla pista di pattinaggio. 

Anche quest’anno, il motore della festa saranno i 120 volontari impegnati ogni sera, un esercito di persone intente a cucinare, servire, lavare centinaia di vassoi, riordinare il parco, gestire le attività. E’ solo  grazie a loro che la festa può La Festa Multiculturale è promossa dalle associazioni di volontariato e dalle comunità migranti della provincia di Parma con il sostegno di CIAC, Forum Solidarietà e Centro Interculturale di Parma, con la collaborazione del Comune di Collecchio e della Provincia di Parma. Per saperne di più: www.multiculturale.org

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Parma scongiura la zona rossa

  • Cronaca

    Covid: oltre 160 casi e due morti

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento