menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Fidenza, il sindaco Massari: "I danni del blackout ammontano a 50 mila euro". E si uniscono 30 Comuni

Il sindaco Massari non molla e annuncia che il cammino dei risarcimenti continua: intanto si sono uniti i Comuni di Lesignano, Varano Melegari, Pellegrino, Palanzano, Zibello, Fontanellato, Polesine, Corniglio

"I danni che il Comune di Fidenza ha subito a causa del black out ammontano ad almeno 45.000/50.000 euro. Una cifra che stiamo dettagliando in queste ore e che, come ho già detto, è figlia di disservizi e responsabilità di Enel che non possono sobbarcarsi i cittadini di Fidenza. Il black out ci sta costando come metà di tutto il piano neve, direi che l'assurdità di quanto accaduto si commenti da sola”.

Andrea Massari, sindaco di Fidenza, non molla e annuncia che il cammino per i risarcimenti “continua a raccogliere nuove adesioni da tutta la provincia. Stanno con noi moltissimi sindaci e altri ne sono arrivati in queste ore: Lesignano, Varano Melegari, Pellegrino, Palanzano, Zibello, Fontanellato, Polesine, Corniglio. Parma si è resa disponibile a valutare congiuntamente le azioni future. Vuol dire che siamo arrivati a 30 Comuni su 46 che fanno parte della provincia di Parma. E' il segno che quella che abbiamo iniziato per ottenere i risarcimenti non è solo una battaglia del Borgo”.

Il Sindaco spiega che “interverrà con grande piacere al summit di domani in Provincia, con gli altri Comuni e le associazioni del Consumatori, per contribuire a scrivere una strategia congiunta, che chieda ad Enel non solo di effettuare risarcimenti congrui ma di realizzare manutenzioni e interventi sulla rete. Un percorso sul quale abbiamo un rapporto costante con la Regione Emilia-Romagna”.

Intanto, il primo cittadino ricorda che “il nostro Comune ha affrontato spese rilevanti per dare un albergo a chi è rimasto per 5 giorni senza energia e al freddo, per attivare, attraverso la sua società partecipata, i generatori che hanno garantito la continuità dell'acqua e molto altro. Adesso chiediamo anche ai cittadini e alle imprese di non rassegnarsi e di inviarci le segnalazioni di quanto hanno dovuto pagare di tasca loro per superare il black out. Per questo, chiedo di far pervenire le segnalazioni direttamente alla mia segreteria, scrivendo una mail a questo indirizzo: segreteria.sindaco@comune.fidenza.pr.it”.

Massari, infine, desidera rivolgersi direttamente ai lavoratori Enel. “Ho letto con grande attenzione le comunicazioni sindacali che ci sono state, perché confermano le condizioni di smobilitazione in cui molti si trovano ad operare. A maggior ragione, vorrei ringraziare tutti coloro che, nelle squadre di pronto intervento e nei loro uffici, hanno dato il massimo per rendersi comunque utili, nonostante tutto”. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Inquinamento: stop ai diesel Euro 4 fino a venerdì 5 marzo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Ponte della Navetta, Alinovi al Ministero: “Aprirlo entro Pasqua”

  • Attualità

    Aree verdi: 250 mila euro per i nuovi giochi bimbi

Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento