menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Fiere, nuovi parcheggi. Legambiente: "Grave stendere una nuova colata di cemento"

"Legambiente -si legge in una nota- è preoccupata dalla recente notizia di un finanziamento statale di 1 milione di euro alle Fiere di Parma per realizzare nuovi parcheggi"

"Legambiente -si legge in una nota- è preoccupata dalla recente notizia di un finanziamento statale di 1 milione di euro alle Fiere di Parma per realizzare nuovi parcheggi e, sul punto, chiede chiarezza e trasparenza alle Fiere, alla Regione Emilia-Romagna e al Comune di Parma. A giudizio di Legambiente sarebbe grave stendere una nuova colata di cemento, per migliaia di metri quadri a Baganzola, sia sotto il profilo ambientale che sotto l'aspetto della sicurezza. La nostra pianura è già troppo impermeabilizzata e il rischio di alluvioni dovute a piogge intense sono una conseguenze non improbabile per territori urbanizzati, come purtroppo accaduto nei giorni scorsi nel modenese. E, certo, proseguire imperterriti nel cementificare alza inevitabilmente il livello di rischio.

La notizia del finanziamento di 1 milione di euro per nuovi parcheggi alle Fiere era giunta come un regalo natalizio dal Ministero dello Sviluppo Economico e dalla Regione Emilia-Romagna. A distanza di un mese non si conoscono dettagli né sono emerse altre informazioni su questo piano. È piuttosto singolare che il Ministero e la Regione, nel 2014, pensino che il rilancio del settore fieristico debba passare attraverso la costruzione di nuovi parcheggi. Per la “modica” cifra di un milione di euro, con il quale in tempi di crisi si potrebbero fare ben altri investimenti, alle Fiere di Parma dunque si prospettano nuove colate di cemento per attirare visitatori automuniti, cioè traffico e inquinamento aggiuntivo.

Legambiente crede che lo sviluppo, anche fieristico, passi attraverso nuove idee, l’innovazione dei prodotti e dei format espositivi, attraverso la capacità di inventare nuove esposizioni ed attrarre pubblici nuovi e diversificati. E attraverso un diverso servizio di mobilità che agevoli e potenzi il trasporto collettivo a discapito dell'automezzo privato. Legambiente dunque confida che il finanziamento statale sia convertibile in azioni di mobilità sostenibile e chiede, in tal senso, un interessamento di tutti i soggetti in campo, a partire Fiere, Regione e Comune, dando la propria disponibilità ad un confronto di idee. In caso contrario l'associazione ambientalista non esiterà a opporsi, in modo deciso".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Viaggi in Europa: ecco cos'è il passaporto Covid

Attualità

Covid: a Parma quasi 45 mila vaccinazioni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Ponte della Navetta, Alinovi al Ministero: “Aprirlo entro Pasqua”

  • Attualità

    Aree verdi: 250 mila euro per i nuovi giochi bimbi

Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento