Roccabianca, pescatore di sedici anni trovato morto nel Taro

Il corpo senza vita del ragazzo è stato rinvenuto ieri sera intorno sull'argine del fiume nel tratto compreso tra Roccabianca e la frazione Fontanelle. La causa un probabile malore.

Un sedicenne parmigiano, Marco Furini, e' stato trovato morto la scorsa notte lungo il greto del fiume Taro, in cui e' caduto probabilmente per un malore. Il ragazzo, secondo la ricostruzione dei Cc, era uscito da casa per andare a pesca, la sua grande passione, tra Roccabianca e Fontanelle. A ritrovare il corpo, allarmato per il suo mancato rientro a casa, il padre Angelo, arrivato con un parente nella zona di Cinta Rigosa, dove di solito il ragazzo pescava. Sara' eseguita l'autopsia, ma i Cc escludono omicidio e suicidio; possibile un incidente, piu' probabile un malore fatale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si schiantano in auto contro un tir in A1: muoiono una 24enne incinta e il suocero 76enne

  • "Rimborsi raddoppiati per gli interventi chirurgici", sequestro di oltre 1 milione di euro alle Piccole Figlie: denunciati direttore e dirigente medico

  • "Fascista di m... ti prendo a schiaffi": candidata della Lega aggredita e minacciata a Sissa

  • La psicosi della banda armata di spranghe: ma è solo una fake social

  • Più di mille giovani a Noceto per un rave in un capannone abbandonato

  • Fontanellato, operaio investito da un muletto: 59enne gravissimo al Maggiore

Torna su
ParmaToday è in caricamento