menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Funzionario senza laurea: l'ex presidente Bernazzoli dovrà risarcire

La Corte dei Conti ha condannato al risarcimento di 569mila euro, cifra ridotta dai giudici: per il primo periodo, 52.585 euro, per il secondo 98.397, per l'assunzione di una dirigente nell'ufficio di gabinetto

La Corte dei Conti dell'Emilia-Romagna ha condannato Bernazzoli, ex-presidente della Provincia e gli altri assessori della sua giunta per l'assunzione di un funzionario privo della laurea necessaria per la posizione ricoperta. La funzionaria, Genoveffa Sandei, era stata assunta nell'ufficio di gabinetto della presidenza nell'agosto del 2005, inquadrata nella categoria D che prevedeva un titolo di studio che non possedeva. Poi è stata inquadrata nella categoria corrispondente al titolo posseduto ma il trattamento economico rimase uguale. La Procura ha condannato al risarcimento di 569mila euro,  cifra ridotta dai giudici: per il primo periodo, 52.585 euro, per il secondo 98.397. Pagheranno Bernazzoli per il 45% della prima quota e per il 40% della seconda quota, e gli altri assessori e dirigenti. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Aeroporto: da Parma nuovi voli verso Olbia

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid: 125 nuovi contagi e un morto

  • Cronaca

    Parma da oggi in zona arancione

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento