Ruba due biciclette all'Ospedale Maggiore: nigeriano in manette

Ha tentato di rubare due biciclette nel parcheggio ma non aveva previsto l'arrivo dei carabinieri che lo hanno fermato ed immobilizzato. In arresto per furto aggravato, il complice è riuscito a fuggire

Una delle due biciclette rubate

Tenta di rubare due biciclette nel parcheggio dell'Ospedale Maggiore ma viene fermato dai carabinieri. Un nigeriano di 41 anni, I. J. K., è stato arrestato per furto aggravato lunedì dai militari dell'Aliquota Radiomobile mentre stava cercando di allontanarsi con le due biciclette appena rubate. Ma i carabinieri hanno assistito alla scena ed hanno immobilizzato una delle due persone presenti. Il complice del ladro infatti è riuscito a scappare. Le due bicilette, marca Line e Royal, sono state recuperate e sono tuttora custodite presso la sede dei carabinieri in via delle Fonderie, a disposizione dei proprietari.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid: a Parma sei positività tra il personale scolastico

  • Il Covid torna ad uccidere: muore una donna

  • Aereo precipita a Cremona: muore il pilota 54enne di Fontevivo

  • I Nas di Parma fanno chiudere un bar con il 100% dei lavoratori in nero

  • Il Covid uccide per il secondo giorno consecutivo, muore un uomo: otto casi in più

  • Welcome, Mister President: al via l’era Krause

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento