Giocampus Estate, l'edizione 2014 chiude con numeri da record

Con la chiusura del 10° turno, si conclude l'edizione 2014 di Giocampus Estate, la fase estiva del progetto per il benessere delle nuove generazioni. Numeri da record anche per questa stagione: 3600 presenze (+7,3% rispetto al 2013) in 14 settimane non stop

Con la chiusura del 10° turno, si conclude l’edizione 2014 di Giocampus Estate, la fase estiva del progetto per il benessere delle nuove generazioni. Numeri da record anche per questa stagione: 3600 presenze (+7,3% rispetto al 2013) in 14 settimane non stop da giugno a settembre.
 
Tante le iniziative e attività proposte anche nell’edizione 2014. Come quelle legate al tema della sostenibilità ambientale che anche quest’anno ha affiancato l’educazione alimentare e motoria, pilastri del progetto, con l’obiettivo di far crescere nei ragazzi la consapevolezza dell’impatto ambientale che le loro azioni provocano ogni giorno. Tante le attività che hanno incuriosito e stimolato i ragazzi sul tema ecologico: dal Laboratorio del Riciclo alla Cura dell’Orto, quest’anno più che mai hanno avuto un successo straordinario. I partecipanti hanno potuto sperimentare personalmente il ciclo di vita dei semi piantati a inizio stagione, assistere alla crescita delle piante e cogliere i primi frutti. Come per l’educazione Alimentare e Motoria, l’esperienza diretta rende attivi nella pratica di corretti stili di vita.
 
Come ogni anno, lo sport e la sana alimentazione sono stati al centro delle giornate di Giocampus Estate con oltre 40 attività motorie tra cui molte novità: orienteering, floorball, badminton, Giochi Senza Frontiere (JSF), laboratori teatrali, musical e laboratorio di fiaba motoria. Le attività si sono svolte sotto la guida dei Maestri del Movimento, istruttori specializzati in educazione motoria ed esperti delle specifiche discipline sportive.
 
Tra le altre proposte il laboratorio di falegnameria per apprendere come riciclare i materiali, la Palestra delle favole e i Laboratori del Gusto, condotti dai Maestri del Gusto. Anche quest’anno inoltre si è svolto “Compiti a Giocampus”, l’attività pomeridiana di settembre gestita dagli insegnanti e destinata a chi ancora non aveva concluso i compiti delle vacanze.   
 
"Il bilancio dell’edizione 2014 – racconta Elio Volta, coordinatore del progetto - di Giocampus Estate è assolutamente positivo. L’atmosfera che si è creata tra i ragazzi in tutti i turni è stata ottima e la collaborazione sempre alta. Le giornate si sono svolte con tranquillità e con ritmi rilassati, complice una stagione mite che ha favorito lo svolgimento di tutte le attività in programma. Grandi soddisfazioni e gioia ci sono state regalate dalle feste con i genitori, un appuntamento ormai irrinunciabile che segna la conclusione delle settimane di Giocampus Estate. Archiviamo l’edizione del 2014 già pieni di idee e di proposte per l’edizione del prossimo anno". 
 
Molto più che un semplice campo estivo, Giocampus è diventato la proposta di riferimento per i ragazzi della città, sviluppandosi progressivamente in un vero modello educativo che prevede anche la fase Scuola e Neve. Una corretta educazione al benessere, perseguita attraverso la sinergia tra l’educazione motoria e l’educazione alimentare, è l’obiettivo principale del progetto, sviluppato e promosso grazie all’alleanza educativa pubblico-privata composta da Barilla, Comune di Parma, Università degli Studi di Parma, Ufficio Scolastico Regionale, Coni-Comitato regionale Emilia Romagna e CUS Parma.  
 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid: a Parma sei positività tra il personale scolastico

  • Pestato a sangue per aver difeso un collega: barista di Busseto in ospedale

  • Coronavirus, Parma seconda in regione per numero di casi: 21 in più

  • Il Babbo più Bello d'Italia è il parmigiano Alessio Chiriani 

  • Referendum del 20 e 21 settembre: tutte le informazioni sul voto

  • Parma-Krause: in arrivo i milioni degli americani

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento