menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Giocampus Neve 2015: già partiti 100 bambini per il Cermis

Ha preso il via Giocampus Neve 2015, la fase invernale dell’ormai rinomato progetto sportivo – educativo per i ragazzi targato Giocampus. Giunto quest’anno alla decima edizione, il progetto è iniziato lunedì 5 gennaio con la partenza dei 100 bambini

Ha preso il via Giocampus Neve 2015, la fase invernale dell’ormai rinomato progetto sportivo – educativo per i ragazzi targato Giocampus. Giunto quest’anno alla decima edizione, il progetto è iniziato lunedì 5 gennaio con la partenza dei 100 bambini (dagli 11 ai 14 anni) iscritti al primo turno e si concluderà con i bambini del quinto e ultimo turno (dai 9 ai 10 anni) che partiranno il prossimo 25 gennaio.

Attualmente è in corso il secondo turno che vede impegnati più di 50 ragazzi (dai 13 ai 14 anni) nel percorso di educazione  al benessere attraverso lo sport e il corretto approccio alimentare. Per tutti coloro che vogliono partecipare c’è ancora la possibilità di iscriversi al terzo turno in programma dal 15 al 20 gennaio dedicato ai bambini dagli 11 ai 12 anni, al quarto che si svolgerà dal 20 al 25 gennaio per i bimbi dai 9 ai 10 anni e all’ultimo turno, il quinto, che si terrà dal 25 al 30 gennaio e al quale prenderanno parte sempre i bambini dai 9 ai 10 anni.

Mercoledì 14 gennaio si terrà inoltre l’incontro di pre–partenza con i genitori e i ragazzi che parteciperanno agli ultimi due turni (quarto e quinto) di Giocampus Neve 2015.

La riunione con tutti i partecipanti si svolgerà presso le aule del Podere La Grande (Campus universitario) alle ore 18.30. Vi aspettiamo numerosi per raccontarvi e spiegarvi tutti i dettagli di questa importante e unica  esperienza formativa che accompagna i ragazzi dai 9 ai 14 anni.

Anche quest’anno la settimana bianca di Giocampus si svolge al Cermis sulle Dolomiti, in località Cavalese, dove i ragazzi vivranno un’esperienza formativa all’avanguardia e potranno apprendere e migliorare l’approccio a diverse discipline sportive.

La giornata tipo di quest’anno prevede oltre alle ore giornaliere di scuola di sci (due al mattino e due al pomeriggio) e alle due ore giornaliere di sci con lo staff di Giocampus, tante nuove attività, come il nuoto, il toboga in piscina, la ciaspolata al tramonto con guida e gare di bob e slittino.

Altrettanto importante la componente di educazione alimentare rispetto ai principi di una nutrizione sana. Il piano alimentare studiato dal Comitato Scientifico di Giocampus, sulla base dello specifico programma sportivo, scandirà la giornata in cinque momenti: colazione, spuntino, pranzo, merenda e cena, per assicurare ai ragazzi il giusto apporto di energie e un’alimentazione completa e bilanciata; il tutto sotto la guida competente dei Maestri del Movimento e del Gusto e dei Maestri di Sci, che accompagnano i ragazzi nelle loro giornate a Cavalese.

Autonomia e responsabilità per i ragazzi, attività motoria ed educazione alimentare, condivisione di spazi e di quotidianità con i coetanei sono i messaggi principali di Giocampus Neve, che rappresenta, dunque, un’esperienza a 360 gradi per i ragazzi che aderiranno all’iniziativa.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Viaggi in Europa: ecco cos'è il passaporto Covid

Attualità

Fidenza Village: aperta una cantina con cucina Signorvino

Attualità

Covid: a Parma quasi 44 mila vaccinazioni

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Oggi il Dpcm: le scuole a Parma verranno chiuse?

  • Attualità

    Covid: a Parma quasi 45 mila vaccinazioni

  • Cronaca

    Vaccinazioni per gli over 80: lunedì tra disagi e ritardi

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento