menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Giornata mondiale del sonno venerdì 14 marzo incontri con i medici in piazza Garibaldi

Ritorna venerdì 14 marzo la Giornata mondiale del sonno, nata con il preciso intento di informare sull’importanza del buon dormire. Non solo dunque le giuste ore, ma anche un’adeguata qualità del sonno

In occasione della giornata di sensibilizzazione il Centro di medicina del sonno dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Parma, in collaborazione con la Croce Rossa Italiana, organizza dalle 10.00 alle 19.00, un punto informativo in piazza Garibaldi, dove i professionisti del Maggiore incontreranno i cittadini per un colloquio.

“Quest’anno - spiega Liborio Parrino, responsabile del Centro specialistico del Maggiore e presidente della Associazione Italiana di Medicina del Sonno - abbiamo deciso di raggiungere direttamente i cittadini allestendo uno spazio di incontro nella principale piazza di Parma, per far conoscere i problemi legati al sonno, i comportamenti da adottare e le soluzioni terapeutiche che si possono intraprendere per migliorare la qualità del riposo e ridurre l’impatto del sonno disturbato sulla salute e sulla qualità di vita”.

Il messaggio di quest’anno è “Respira bene, dormi riposato, proteggi la salute”. L’obiettivo dello slogan è richiamare l’attenzione sui quei fattori di rischio che possono peggiorare la qualità del sonno e aumentare la stanchezza e la sonnolenza diurna. L’accento verrà messo sull’importanza dei  corretti stili di vita e su quei problemi respiratori come l’apnea notturna, che possono contribuire a rendere il respiro del dormire difficoltoso. La maggior parte dei disturbi sono prevenibili o curabili, tuttavia meno di un terzo dei soggetti con patologie del sonno si rivolgono al medico.

Gli incontri saranno volti anche a fornire informazioni sull’attività del Centro specializzato dell’Ospedale di Parma che effettua diagnosi e trattamento di tutte le patologie del sonno, come insonnia, sonnambulismo, bruxismo, sonnolenza diurna, narcolessia, sindrome delle gambe senza riposo ed epilessie notturne.

Attualmente sono seguiti dal Centro oltre 8.000 pazienti non solo parmigiani, ma provenienti dalle province limitrofe e da ogni parte d’Italia.

La giornata mondiale del sonno è organizzata sul territorio nazionale dalla Associazione Italiana di Medicina del Sonno e patrocinata dal Ministero della Salute.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Viaggi in Europa: ecco cos'è il passaporto Covid

Attualità

Covid: a Parma quasi 45 mila vaccinazioni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Ponte della Navetta, Alinovi al Ministero: “Aprirlo entro Pasqua”

  • Attualità

    Aree verdi: 250 mila euro per i nuovi giochi bimbi

Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento